preload
26 Nov, 2022   |  0 Commenti

Sgravi alle imprese che assumono donne e under 35. Tutti gli altri si fottano

La legge finanziaria varata dal governo Meloni prevede l’azzeramento dei contributi (fino ad un massimo di seimila euro) per le imprese che assumeranno donne e giovani under 35, a condizione che l’azienda allarghi la forza lavoro, cioè assuma altro personale o converta i contratti a termine in contratti a tempo indeterminato. Per la serie, che si fottano gli uomini al di sopra dei 35 anni. Sono disoccupati? Sono precari? Sono poveri? Hanno perso il lavoro e non riescono a ritrovarlo? Hanno una famiglia da mantenere? Che si fottano. E’ ...
Leggi tutto
20 Nov, 2022   |  1 Commento

Femministe per caso

Tra pochi giorni, il 25 novembre, la giornata mondiale contro la violenza sulle donne [1], ci aspettiamo la solita retorica, il solito lamento che si protrarrà per ben più di una settimana, già l’UN-Women dichiara sulla sua pagina che saranno 16 giorni di mobilitazione contro la violenzabasata sul genere [2]. Ma sappiamo bene che si tratterà del solito down male, abbasso il maschio.   E’ noto che questa ricorrenza fu istituita in onore delle sorelle Mirabal, uccise il 25 novembre 1960 dagli sgherri del dittatore domenicano Rafael ...
Leggi tutto
20 Lug, 2022   |  0 Commenti

Il caldo, il tanfo, il duro lavoro e la coscienza di classe

Proprio sotto casa mia stanno facendo dei lavori di riparazione della fogna che si è rotta. Costeranno circa un migliaio di euro per ogni condomino. Al lavoro circa una decina di operai, di cui la metà rumeni. Scavatrice, martello pneumatico, piccone, pala, e soprattutto tanto tanfo e tanta merda. Il tutto sotto il sole e la calura implacabile di luglio. Ogniqualvolta – e non voglio assolutamente fare retorica – assisto a situazioni del genere, penso a quanto sono stato fortunato nella vita che non ho mai dovuto fare mestieri di questo ...
Leggi tutto
28 Giu, 2022   |  1 Commento

Il problema del ragionamento politico della senatrice Valente

Vi sono fatti o personaggi, nella storia dell’uomo, che possono rappresentare una testimonianza delle peggiori bassezze e volgarità raggiunte dall’animo umano. Uno di questi é Valeria Valente. A poche settimane di distanza dalla condanne per i candidati della lista civica che la sosteneva, tra cui quella del suo compagno, spinta probabilmente dalla volontà di servire le clientele che la sostengono, Valeria Valente ha protestato per la partecipazione di Davide Stasi e Fabio Nestola* alle audizioni della commissione giustizia, definendoli ...
Leggi tutto
15 Mag, 2022   |  0 Commenti

Carla Lonzi e il femminismo ideologico

Sono convinto che sottoporre a critica la celebre opera di Carla Lonzi, “Sputiamo su Hegel”, che per quanto mi riguarda è la pietra miliare e fondante del femminismo (comunque un testo fondamentale) necessiti un approfondimento maggiore di questo pur pregevole articolo del nostro collaboratore Salvatore A. Bravo che linko sotto. Invito comunque a leggerlo perché, sia pure in modo necessariamente sintetico, ha la capacità di svelare ciò che ormai da molto tempo sostengo, e cioè la natura fondamentalmente sessista e inter-classista del ...
Leggi tutto
02 Mag, 2022   |  0 Commenti

Menzogne

Ieri, con un comunicato ufficiale per celebrare la festa del Primo Maggio, la Presidente del Senato, Elisabetta Casellati, ha dichiarato, cito testualmente “che tra le donne si registra il maggior numero di vittime di incidenti mortali sul lavoro”. Le ha fatto eco, nel suo comizio ad Assisi, il segretario nazionale della CISL, Luigi Sbarra, che ha ribadito che le vittime sul lavoro sono soprattutto donne. Parole tanto più surreali se pensiamo che ad averle pronunciate sono stati la Presidente del Senato e ancor più, in questo caso, il ...
Leggi tutto
01 Mag, 2022   |  0 Commenti

Primo Maggio di morte, ipocrisia e menzogna

I lavoratori continuano a morire come mosche ogni giorno sul lavoro e il circo mediatico, con il solito parterre di guitti, menestrelli e ballerine convocati per l’occasione, ha il pudore di baloccarsi al “concertone” del Primo Maggio a Roma. “Dopo due anni di pausa – ha commentato Ambra Angioini, nota eroina del lavoro – sarebbe stata una beffa se fossi rimasta a casa e gli altri in piazza”. La notizia della sua presenza ci solleva il morale. Una immane e intollerabile tragedia quotidiana viene debolmente e ipocritamente ...
Leggi tutto
23 Apr, 2022   |  0 Commenti

Il feticcio del patriarcato

“Ovunque la borghesia è giunta al dominio essa ha distrutto tutte quelle condizioni di vita che erano feudali, patriarcali, idilliache. Essa ha distrutto senza pietà tutti quei legami multicolori che nel regime feudale avvincevano gli uomini ai loro naturali superiori, e non ha lasciato fra uomo e uomo altri vincoli se non quelli del nudo interesse e dello spietato pagamento in contanti. Essa ha spento i santi timori dell’estasi religiosa, l’entusiasmo cavalleresco, e la sentimentalità del piccolo borghese dalle limitate abitudini, ...
Leggi tutto
14 Apr, 2022   |  0 Commenti

Il femminismo che finge di non vedere

Nessuna femminista ha avuto nulla da ridire sul fatto che il governo (fantoccio) ucraino abbia consentito alle donne di uscire dal paese obbligando invece gli uomini dai diciotto ai sessant’anni a restarvi per combattere.  Si tratta di una palese discriminazione ai danni della popolazione maschile ma nessuna – e sottolineo, nessuna – ha aperto bocca. Nella stessa misura in cui nessuna aprì bocca quando si trattò di chiudere la centrale nucleare esplosa di Chernobyl, proprio in Ucraina, che all’epoca faceva ancora parte ...
Leggi tutto
13 Apr, 2022   |  0 Commenti

Femminismo di guerra

Considerazioni scabrose ma inevitabili. Preferirei non farle, credetemi, ma come il medico presta il giuramento di Ippocrate così il sottoscritto, da modestissimo insegnante e soprattutto appassionato di filosofia, cerca la verità, o quella che ritiene tale. La Finlandia e la Svezia, per bocca delle loro cape di governo – socialdemocratiche, progressiste e naturalmente femministe – hanno annunciato di voler rompere la tradizionale neutralità dei loro paesi e di voler entrare nella NATO. Una storica decisione, proprio ora, ...
Leggi tutto
31 Mar, 2022   |  0 Commenti

Il governo spagnolo abolisce la filosofia nelle scuole secondarie (per sostituirla con l’ecofe

Il governo spagnolo ha approvato un decreto che abolisce l’insegnamento obbligatorio della filosofia e dello studio cronologico della storia nell’ESO (istruzione secondaria obbligatoria) anche se alle singole scuole sarà lasciata la possibilità di mantenerla o meno. Al loro posto gli studenti potranno invece studiare “Valori Civici ed Etici” all’interno dei quali uno spazio particolare sarà dedicato, cito testualmente, “, alla memoria democratica, all’ecofemminismo, all’etica della cura e ai diritti LGBTIQ“. Lo riferisce ...
Leggi tutto
24 Feb, 2022   |  0 Commenti

Sciopero della fame contro la sottrazione dei figli

E’ iniziato una settimana fa uno sciopero della fame di alcuni uomini e padri separati che si battono contro la sottrazione dei figli da parte di uno dei due genitori, spesso con la complicità di servizi sociali e organi giudiziari. Ogni giorno, per una giornata intera, un uomo e un padre praticheranno lo sciopero della fame. Una iniziativa non violenta, pacifica, democratica, promossa dalla LUVV (Lega Uomini Vittime di Violenza) che il Movimento degli Uomini Beta sostiene attivamente. Invitiamo tutti ad aderire a questa battaglia civile ...
Leggi tutto
27 Gen, 2022   |  0 Commenti

Razziste e violente

Un ragazzino di dodici anni in un paese vicino Livorno è stato aggredito, preso a pugni e calci da due ragazzine di quindici anni che gli hanno sputato addosso e lo hanno insultato al grido di “sporco ebreo, devi morire in un forno”. Un episodio gravissimo, infame e vergognoso di violenza e razzismo che sarebbe sbagliatissimo sottovalutare e che conferma l’esistenza di una residuale ma consistente sottocultura fascista che purtroppo affonda le sue radici in un brodo di coltura molto più vasto, costituito da una destra reazionaria che ...
Leggi tutto
02 Gen, 2022   |  1 Commento

“La violenza contro le donne è un atto contro Dio”

“La violenza contro le donne è un atto contro Dio”, così Papa Francesco nell’omelia di ieri. Una ovvietà, mi viene da dire. Da laico aggiungo che è un atto contro l’umanità. Ma qualsiasi forma di violenza è un atto contro l’umanità e contro Dio, per chi è credente. La violenza subita dai bambini, dagli anziani e dagli uomini, non è forse un atto contro Dio e contro l’umanità?  E quella per ragioni legate alla propria appartenenza etnica, religiosa, politica, ideologica? E quella subita, come si suol dire, per “futili ...
Leggi tutto
10 Dic, 2021   |  0 Commenti

La “bottana industriale” e il Sig. Carunchio

Sorprende che un (geniale) film come “Travolti da un insolito destino in un azzurro madre d’agosto” scritto e diretto dalla bravissima Lina Wertmuller, non sia incappato nella censura o nella scomunica postuma da parte del Tribunale dell’Inquisizione Neoliberale e Politicamente Corretta che da diversi decenni decide cosa sia giusto e cosa sbagliato. Il film è del 1974, il femminismo era già esploso ma non aveva ancora occupato la “psico-eto-sfera”, cioè lo spazio simbolico (o “immaginario comune”) dove si decide (o meglio, ...
Leggi tutto
04 Dic, 2021   |  4 Commenti

Il “caso Renatino” e la falsa coscienza delle classi dirigenti

Negli ultimi giorni, tra le tante polemiche che si susseguono, ne è emersa una che sembra meritare maggiore attenzione: si tratta del caso sullo spot della Parmigiano Reggiano, spot che è stato capace di offendere tanta gente che ha poi alzato un polverone tra social e articoli. Nello spot (che è un montaggio le cui scene sono prese da un cortometraggio prodotto sempre dal noto consorzio emiliano) si può vedere il noto attore Stefano Fresi che fa da guida a un gruppo di giovani in uno stabilimento nel quale viene prodotto il famoso ...
Leggi tutto
24 Nov, 2021   |  1 Commento

25 novembre. Tutto secondo copione.

Domani è la Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, e allora alcune considerazioni – fondate su fatti oggettivi – si rendono necessarie. Se potessi eviterei di farlo, lo dico sinceramente, perché è un tema che mi attira solo odio, insulti e pubblica derisione, però è anche vero che molto tempo fa mi appassionai alla filosofia proprio in quanto ricerca del vero e non del falso.  E allora mi tocca questo onere, non solo perché la menzogna non l’ho mai sopportata ma perché penso che sia sempre amica di chi detiene il ...
Leggi tutto
11 Nov, 2021   |  3 Commenti

Integralismo politicamente corretto

In un liceo di Monza gli studenti maschi si sono presentati a scuola indossando la gonna per protestare contro la sessualizzazione del corpo femminile e la cosiddetta “maschilità tossica”. “Le gonne – spiegano in un comunicato – sono considerate un indumento tipicamente femminile, spesso al centro di scambi di idee rispetto al loro essere appropriate rispetto al contesto, in particolare quello scolastico. Se è un uomo a portare la gonna la cosa è spesso considerata riprovevole, poiché considerato abbigliamento poco mascolino e da ...
Leggi tutto
10 Nov, 2021   |  0 Commenti

Uomini con le gonne

Alla Castleview Primary School di Edimburgo l’inclusione passa per l’omologazione dei generi: alunni e professori sono invitati ad utilizzare la gonna per educare ed autoeducarsi all’uguaglianza dei generi. L’uguaglianza è intesa come distruzione delle differenze e appiattimento sul modello femminile debitamente manipolato dal mercato e dal serbatoio dei pensatori neoliberisti. Avanza l’odio iconoclasta contro il genere maschile, al punto che l’unico maschio tollerato dev’essere con la gonna, copia sbiadita e sgraziata delle ...
Leggi tutto
08 Nov, 2021   |  0 Commenti

Automatismi

Faccio parte di un’associazione culturale di cui non faccio menzione per ragioni di privacy che si occupa di alcuni temi specifici e che nel suo statuto, fra le altre cose, fa riferimento esplicito alla lotta contro ogni forma di discriminazione, sociale, di credo, di razza, di genere ecc. (come ormai gli statuti di tutte le associazioni). In assemblea ho espresso alcune critiche alla gestione della comunicazione che, a mio parere, in questi anni ha fatto sì che questa stessa associazione si caratterizzasse come di “sinistra” quando le ...
Leggi tutto
30 Ott, 2021   |  0 Commenti

Strabismi e riflessi condizionati

Sopra l’entrata della sede nazionale della CGIL a Roma campeggia una scritta che recita testualmente “La violenza sulle donne è una sconfitta per tutti”. E quella sugli uomini (da parte di altri uomini e anche da parte di alcune donne), sui minori (da parte di alcune donne e di alcuni uomini), sugli anziani e sui disabili (idem come sopra) che cos’è invece? Una vittoria della classe operaia? A meno di non pensare che l’unica violenza esistente al mondo sia quella subita dalle donne da parte degli uomini. Ci avevo già fatto caso da ...
Leggi tutto
30 Set, 2021   |  0 Commenti

Perchè la mia generazione ha bisogno di uno come Fabrizio Marchi

Questa dichiarazione di voto in mio sostegno mi arriva da un giovane che vuole restare anonimo, non so se sia un mio ex studente o chiunque altro. Come nel caso di un’altra dichiarazione di voto in mio favore pervenutami ieri da una persona mai conosciuta personalmente (una lettrice de L’Interferenza), questa lettera mi gratifica molto perché significa che il seme che ho gettato ormai molti anni fa comincia a germogliare. “Il pensiero, come l’oceano, non lo puoi bloccare, non lo puoi recintare, e come un pesce è difficile da ...
Leggi tutto
27 Set, 2021   |  0 Commenti

Femminismo di Stato

Il nostro Salvatore A. Bravo è sempre più in forma. Non ho nulla da aggiungere al suo ottimo articolo che condivido in toto (Fabrizio Marchi)   “Le elezioni islandesi del 25 settembre 2021 hanno decretato un sostanziale equilibrio nella presenza di genere alle elezioni appena concluse, i seggi sono quasi equamente divisi tra donne e uomini con leggero vantaggio di questi ultimi. La Rai ancor prima del riconteggio delle schede aveva proclamato il sorpasso della componente femminile su quella maschile successivamente smentita. Inutile ...
Leggi tutto
26 Set, 2021   |  0 Commenti

Punto di svolta: il voto a Fabrizio Marchi

Ho conosciuto Fabrizio Marchi ad un convegno nel 2013, non esisteva ancora L’Interferenza che sarebbe nata l’anno successivo. In quel quarto d’ora in cui parlammo capii subito che Fabrizio portava avanti una sua visione, quella che si riconosceva in Uomini Beta da lui fondata, nuova e fuori dagli schemi tradizionali. Fino a quel momento per anni avevo incontrato genitori, avvocati, presidenti di associazioni e tutto il vasto mondo collegato alle separazioni e alla tutela dei minori i cui referenti politici erano quasi sempre di centro ...
Leggi tutto
23 Set, 2021   |  0 Commenti

La lunga traversata nel deserto della Sinistra (e Fabrizio Marchi)

«Le femministe vedono gli uomini come i principali nemici, perché gli uomini si sono appropriati ingiustamente di tutti i diritti e privilegi per sé e hanno lasciato alle donne soltanto catene e obblighi. Per loro, la vittoria è guadagnata quando un privilegio goduto in esclusiva dal sesso maschile si concede anche al “gentil sesso”. Le donne lavoratrici hanno un’opinione diversa. Loro non vedono gli uomini come nemici e oppressori, al contrario, pensano agli uomini come ai loro compagni, che condividono con loro la monotonia della ...
Leggi tutto
22 Set, 2021   |  0 Commenti

Il nostro sostegno a Fabrizio Marchi

Quando abbiamo saputo che il nostro amico Fabrizio Marchi avrebbe presentato la propria candidatura come consigliere comunale per le elezioni che si terranno a Roma il 3 e il 4 ottobre, abbiamo provato un grande entusiasmo e ci siamo resi immediatamente disponibili ad appoggiarne la battaglia politica. Se la storia (i libri che ha pubblicato, i movimenti e le testate giornalistiche che ha fondato) di Fabrizio Marchi costituisce una prospettiva irrinunciabile per comprendere la reale natura delle relazioni di potere e soprattutto di dominio nei ...
Leggi tutto
21 Set, 2021   |  0 Commenti

Fabrizio Marchi è l’Interferenza nel sistema. Ecco perchè, da donna e da socialista, lo vote

Per molto tempo ho nutrito una fortissima ritrosia di natura ideologica nei confronti delle forme partitiche e, conseguentemente, anche rispetto al meccanismo della delega. Ad oggi molti aspetti nel mio sentire politico sono cambiati, tuttavia non posso ancora dire di riconoscere pienamente il voto come uno strumento concretamente utile al popolo per il raggiungimento di una società davvero “giusta” (qualunque sia il significato che ognuno attribuisce a questo concetto). Ma a dispetto di queste posizioni mi rammarico di non essere ...
Leggi tutto
19 Set, 2021   |  0 Commenti

Perchè voto Fabrizio Marchi

PERCHE’ VOTO FABRIZIO MARCHI Arrivo ultimo. In tanti, e tutti più autorevoli di me, si sono già espressi per motivare la scelta di sostenere Fabrizio alle prossime elezioni amministrative. Non mi dilungo, quindi, nel tesserne le lodi o nel ripercorrerne il percorso politico, l’attività lavorativa da docente, giornalista e saggista, il ruolo trainante nella QM, la produzione intellettuale. Niente peana bis, ter o quater, perdonami Fabrizio. Lo voto per il motivo più semplice e al contempo più concreto: perché pensa quello che penso io ...
Leggi tutto
18 Set, 2021   |  0 Commenti

Le valide ragioni per votare Fabrizio Marchi

Se fossi cittadino romano, alle prossime elezioni per il rinnovo del consiglio comunale trasgredirei la mia ormai ultraquindicennale abitudine di non partecipare al voto, non riconoscendomi in alcun schieramento. Lo farei votando per l’amico Fabrizio Marchi, candidato indipendente nelle liste del Partito Comunista di Marco Rizzo. Non perché mi identifichi ideologicamente in quel partito, e nemmeno perché condivida in tutto le idee di Fabrizio. Dal partito di Rizzo mi distingue l’impianto filosofico del materialismo storico, ed anche una ...
Leggi tutto
16 Set, 2021   |  0 Commenti

Fabrizio Marchi, una candidatura senza precedenti, un’occasione da non perdere

Fabrizio Marchi è candidato per le comunali di  Roma. Non è necessario presentarlo a coloro che si occupano delle relazioni tra i sessi in questa stagione. Da molto tempo è impegnato con dedizione e passione a dar voce e forza alle ragioni negate e irrise degli uomini e dei padri, nell’ottica di un indispensabile riequilibrio della narrazione del passato e del presente, oggi monopolio del politicamente corretto di matrice femminista. Già a suo tempo ho celebrato festosamente la sua coraggiosa discesa nell’arena in risposta ad un ...
Leggi tutto