preload
20 Set 2011  |  43 Commenti

Basta con il mito della “figa”

…Ne ho ascoltato la prima metà: è carino, fa ben sperare per un’accresciuta consapevolezza giovanile; però, proprio per la giovane età, temo che non centri in pieno il bersaglio dei guai maschili: il quale, al di là delle vanterie da spogliatoio di palestra, sta in ciò che più che mai gli UU si vergognano ad esternare: il loro esagerato bisogno emotivo (e non fisico), da quando si è diffusa l’anomia, e si sono sgretolati – sotto i colpi dell’individualismo edonistico – tutti i tradizionali contesti socializzanti-affettivi, nei quali incanalare le energie giovanili: la Famiglia, il gruppo politico (ove esercitare la naturale spinta a migliorare la società), il gruppo religioso (ove incanalare la naturale tendenza all’empatia, alla compassione), il gruppo sportivo (ove rendere sana la naturale spinta a formare alleanze ed antagonismi), ecc..

Siamo solo monadi-consumatrici: di beni usa-e-getta, come di sesso usa-e-getta.


43 Commenti

roberto 3:40 pm - 20th Settembre:

E’ giovane ed ingenuo per certi versi eppure comincia a demolire un mito incrollabile e nemmeno toccabile.
Nel perdonargli le piccole ingenuità, che mi pare siano in buona fede un pensiero mi sovviene:- ben vengano le nuove generazioni-. L’uomo sta mutando il suo approccio generazionale e di genere? Speriamo, spero che vi sia sempre maggiore intelligenza, consapevolezza, delicatezza, capacità di scambio e di riflessione con l’altro sesso, perchè la battaglia fra i generi inghiotte per certo il solo genere maschile.
RC

  (Quota)  (Replica)

Marco 7:27 pm - 20th Settembre:

Alcune sue affermazioni sono assolutamente condivisibili, altre lo sono molto meno, in qualche caso per niente. Tuttavia, molto meglio lui, che uno dei tanti machi “conquistatori” dell’ultima ora.

  (Quota)  (Replica)

dia 8:15 pm - 20th Settembre:

Fan-ta-sti-co. Largo ai giovani.

  (Quota)  (Replica)

Stefano 10:46 pm - 20th Settembre:

O’; grazie Fabrizio di avermi mandato questo link, perchè su questo argomento, ho all’uopo una mia esperienza da raccontare:
E’ capitato qualche giorno fa, che nella mia città vi fosse una manifestazione nominata “MVTINA BOICA” perchè in un grande parco cittadino, si rievocavano, gli usi e i costumi dei Celti Boi che abitavano anticamente le terre del Modenese. La manifestazione è stata magnifica con una rappresentazione in costumi originali, di uno scontro tra Celti e Romani. Dico questo perchè ciò che non mi è piaciuto, è in realtà un concerto finale che alcuni giovani di un gruppo locale hanno tenuto. Quasi a scusarsi per “il terribile maschilismo” (discutiamone !) della manifestazione storica, i maschi del gruppo sul palco si erano messi tutti un gonnellino scozzese ed il cantante esordì con la classica esclamazione “W la FI–” seguito da una serie di canzoni classiche italiane, neanche a dirlo smielate sull’esaltazione delle qualità femminili (nel gruppo vi erano due violiniste, queste in camicia bianca e non a torso nudo come i poveri cantanti) Insomma lo spettacolo era patetico, ma per capirlo occorreva assistervi, la scenografia sicuramente femminista, questi Uomini con le loro teste calve e i petti nudi villosi con quel ridicolo gonnellino, in quel contesto sembravano proprio degli animali ridicolizzati, delle scimmie addirittura ! mentre le signorine in camicia bianca “le superiori”. Me ne andai poco dopo. Insomma siamo veramente stanchi di vedere queste scene e di sentire urlare quella frase, perchè ed è bene svelarne l’arcano non significa più “sono eterosessuale e mi piacciono le donne” e non viene interpretato più nemmeno dalle donne in questo modo, ma viene invece interpretato come: “sono servo tuo ! sono un cagnolino ubbidiente e sottomesso e per quella cosa lì farei qualsiasi cosa anche umiliarmi costantemente” e ne segue da parte delle stesse, infatti il sorriso malizioso e di soddisfazione trionfatrice, che poteva sfuggire, solo ai giovani ingenui del caso. Quindi ritengo che il video di questo ragazzo, anche solo per il coraggio dimostrato, sia ottimo, e rappresenti proprio come significato, un pilone da piantare su cui appoggiare la QM, appunto cominciare a recuperare dignità Maschile, “le palle” e smetterla di prostrarsi in maniera così ridicola urlando, sempre quella frase, e umiliandosi di fronte all’altro sesso, se sei eterosessuale e sai di esserlo, è veramente inutile, e forse pure controproducente ormai.

  (Quota)  (Replica)

mauro recher 5:37 pm - 21st Settembre:

ho visto il video ,e mi trova concorde con molti punti ,la figa ha ridotto gli uomini ,non a persone ,ma a scimmiette ,come dice giustamente Stefano ,la figa fa diventare ,a volte ,violenti ,la figa fa diventare ,a volte ,stupratori ,ovvio che la figa sia paragonabile al denaro ,al potere ,si compiono le stesse oscenità ,e naturalmente si porta a piedistallo quella che la figa la porta sempre con se ,cioè la donna
si scrivono ..
canzoni d’amore
poesie
romanzi
e più ne ha più ne metta
e per l’uomo ?
si scrive poco e quel poco ,spesso ,lo si scrive trattandolo male
ma ,in fondo siamo responsabili anche della crisi (terragni docet) buoni solo per carne da macello ed adesso , chi lo dice adesso al quel muratore che e caduto da un impalcatura che viviamo in un sistema che lo rende privilegiato ?

  (Quota)  (Replica)

zorro 12:54 pm - 24th Settembre:

siete solo dei falliti cronici, sfigati d’assalto pronti a piangere su tutto, com’è cattivo il mondo ueeee, come sono cattive le donne ueeeee. ma sparatevi e fateci posto, coglioni!

  (Quota)  (Replica)

Fabrizio Marchi 3:56 pm - 24th Settembre:

“siete solo dei falliti cronici, sfigati d’assalto pronti a piangere su tutto, com’è cattivo il mondo ueeee, come sono cattive le donne ueeeee. ma sparatevi e fateci posto, coglioni!” (Zorro)
Ecco un campione di evoluzione e consapevolezza maschile…Questo non c’è neanche bisogno di portarlo in laboratorio e aprirgli il cervello. Tanto vale portarlo subito in un aula universitaria (di psichiatria e psicologia) e mostrarlo agli studenti.
Fabrizio

  (Quota)  (Replica)

Sandro2 4:06 pm - 24th Settembre:
Alessandro 4:47 pm - 24th Settembre:

siete solo dei falliti cronici, sfigati d’assalto pronti a piangere su tutto, com’è cattivo il mondo ueeee, come sono cattive le donne ueeeee. ma sparatevi e fateci posto, coglioni!
>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>
Era un pò che un troglodita non si faceva vivo su UB. Brecht diceva che la madre dei fascisti è sempre incinta, si vede che anche quella dei trogloditi lo è sempre :-))))))))))

  (Quota)  (Replica)

mauro recher 4:47 pm - 24th Settembre:

ma questo zorro non sa che ,se noi ci spariamo ,lui non può più vantarsi di essere superiore a noi?
perde il riferimento (verso il basso mi sembra palese) degli uomini?
Noi siamo necessari, cosi lui potrà vantarsi con le donne come fanno sovente i maschietti pentiti (mi sembra uno di loro) che lui è il migliore ..
non s, dovrebbe fare il “tifo” per noi ,perchè se noi spariamo dalla circolazione l’unico coglione resta lui ,e non mi sembra bello smile

  (Quota)  (Replica)

Fabrizio Marchi 4:58 pm - 24th Settembre:

“Era un pò che un troglodita non si faceva vivo su UB. Brecht diceva che la madre dei fascisti è sempre incinta, si vede che anche quella dei trogloditi lo è sempre )))))))))” (Alessandro)
Io sapevo che era quella dei cretini, comunque… Questo invece è un vero esemplare di “machetto”, li sfornano in fabbrica secondo me…
“ma questo zorro non sa che ,se noi ci spariamo ,lui non può più vantarsi di essere superiore a noi?
perde il riferimento (verso il basso mi sembra palese) degli uomini?
Noi siamo necessari, cosi lui potrà vantarsi con le donne come fanno sovente i maschietti pentiti (mi sembra uno di loro) che lui è il migliore ..
non so, dovrebbe fare il “tifo” per noi ,perchè se noi spariamo dalla circolazione l’unico coglione resta lui ,e non mi sembra bello ” (Mauro)
Esatto, bravo Mauro! :-)…
Fabrizio

  (Quota)  (Replica)

Luigi Corvaglia 5:00 pm - 24th Settembre:

> zorro
Mah … per poterlo dire prima di parlare dovresti comparare le biografia di chi interviene qua con la tua.
Perché non butti la “maschera”, vendicatore solitario, rendendoci edotti? Ovviamente nel caso tu avessi davvero “gli attributi” tanto decantati.

  (Quota)  (Replica)

Marco Pensante 6:16 pm - 24th Settembre:

Zorro, forse non hai capito che qui nessuno piange. Soprattutto non con gente come te. Quelli come te li gonfiamo di mazzate. Sparati tu.

  (Quota)  (Replica)

Damien 6:52 pm - 24th Settembre:

lasciatelo perdere.. vi abbassereste al suo livello e vi batterebbe con l’esperienza..

dove eravamo rimasti?

  (Quota)  (Replica)

Andrea F 9:13 pm - 24th Settembre:

http://www.youtube.com/user/MrNichilista#p/u/13/90f4J5LhjFw

qui a me Mr Nichilista piace ancora di più: è bellissimo sentirsi liberi dal peso dell’omologazione ed essere se stessi e questo se non sbaglio vale a maggior ragione nell’ambito della questione maschile dove noi uomini vivremmo senz’altro meglio se ce ne fregassimo del giudizio delle donne e soprattutto di quegli uomini che se non sei il figo della situazione (quanto mi è venuta a nausea questa parola, la odio) si divertono a metterti in cattiva luce, guarda caso – come sappiamo bene – più spesso se c’è qualche ragazza nei dintorni…

  (Quota)  (Replica)

Rino 9:19 pm - 24th Settembre:

Non pochi uomini reagiscono con grande fastidio quando vengono a sapere che c’è chi, come noi, è sceso in campo a difesa del proprio Genere, e quindi anche a favore loro.
Ciò accare perché la nostra azione parte dal riconoscimento di una condizione che quelli, nel loro orgoglio machista, non vogliono ammettere: lo stato di subordinazione, l’inferiorità sociale, civile e penale, la dipendenza sessuale etc. etc.
Si descrivono come quelli che “non hanno paura delle DD” e che non hanno bisogno di difendersene.
Essi sentono che noi mettiamo a repentaglio (e di fatto distruggiamo) quell’assunto che è alla base della loro identità di Genere.
Di questi, i più reagiscono con sorrisini, alzatine di spalle etc.. Alcuni invece si sentono feriti tanto profondamente da esplodere incontrollatamente, eruttando insulti.
Zorro non è il primo e non sarà l’ultimo.

Machismo: quinta colonna del femdominismo.

Rino DV

  (Quota)  (Replica)

Alessandro 9:11 am - 25th Settembre:

Rino: Non pochi uomini reagiscono con grande fastidio quando vengono a sapere che c’è chi, come noi, è sceso in campo a difesa del proprio Genere, e quindi anche a favore loro.
>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>
Personalmente la mia posizione critica nei confronti del femminismo non nasce tanto dalla difesa del proprio genere, molti uomini meriterebbero di “morire ammazzati” come si dice, quanto dall’opposizione a un’ideologia oggiogiorno chiaramente reazionaria che però si spaccia , con successo, per l’opposto. E’ l’opposizione all’eterno ritorno dell’ipocrisia ideologica, della “volontà di potenza” che, camuffandosi sapientemente, magari riappare sotto vesti angeliche. Berlusconismo, femminismo, consumismo, tutti cercano di mettertela nel didietro con il sorriso sulle labbra, ma per fortuna c’è anche chi dice no.
>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>
Andrea F.: qui a me Mr Nichilista piace ancora di più: è bellissimo sentirsi liberi dal peso dell’omologazione ed essere se stessi e questo se non sbaglio vale a maggior ragione nell’ambito della questione maschile dove noi uomini vivremmo senz’altro meglio se ce ne fregassimo del giudizio delle donne e soprattutto di quegli uomini che se non sei il figo della situazione (quanto mi è venuta a nausea questa parola, la odio) si divertono a metterti in cattiva luce, guarda caso – come sappiamo bene – più spesso se c’è qualche ragazza nei dintorni…
>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>
Questo ragazzo è in gamba. Un bel video anche questo. L’unica cosa che manca dalla sua intelligente analisi è l’interrogarsi su chi è il “burattinaio” che muove verso questa tipologia di omologazione, che potremmo definire di stampo consumistico. In tutte le epoche la maggior parte degli individui hanno seguito delle direttive che provenivano a loro “dall’alto” e su queste hanno fondato la loro esistenza. Pensiamo al ruolo, per secoli, della religione, quindi della Chiesa, in questa direzione . Gli individui controcorrente sono sempre stati una minoranza, in passato anche pesantemente discriminata, in quanto la loro opposizione veniva vissuta talvolta come un’offesa alla volontà divina.
Oggi con la caduta del ruolo di guida della Chiesa, delle ideologie politiche novecentesche, rimane un televisore acceso in una stanza, che continuamente ti sprona a consumare e che associa al consumo il successo personale e che dimostra una straordinaria capacità di zittire il dissenso presentandolo come espressione di disagio. Un capolavoro!
Lo sfigato è in sostanza colui che non consuma, o potremmo anche dire che non spreca, riempiendo le tasche dei grandi burattinai dei nostri tempi. Ma non solo: lo sfigato è anche chi, dichiarandosi alternativo ai valori/ideologie dominanti, viene considerato come inadeguato, incapace di trovare una propria collocazione entusiasta nell’ordine costituito, e pertanto in odore di fallimento esistenziale. Quindi il consumismo è riuscito non solo a imporre il suo credo, ma anche a soffocare qualsiasi forma di dissenso, pena l’essere considerati dei “vinti”, degli inadeguati che solo per le loro manchevolezze mettono in discussione la bontà di quanto appare. E lo ha fatto quindi, come più volte è stato ricordato, operando in maniera indolore sulle paure e sui desideri più profondi degli individui, la paura della solitudine, il desiderio di accettazione sociale, ecc..

  (Quota)  (Replica)

Maurizio 11:05 am - 25th Settembre:

>
Di questi, i più reagiscono con sorrisini, alzatine di spalle etc.. Alcuni invece si sentono feriti tanto profondamente da esplodere incontrollatamente, eruttando insulti.
Zorro non è il primo e non sarà l’ultimo.

Machismo: quinta colonna del femdominismo.

Rino DV
>>>>>
Sono d’accordo con te, tuttavia non credere che questi atteggiamenti siano tipici solo degli uomini italiani/mediterranei/occidentali in genere, perché t’assicuro che riguardano anche gli uomini di altri paesi: per esempio quelli dell’Europa dell’est.
Il machismo non è certamente una “forma mentale” di merda che riguarda solo questa parte di mondo.

  (Quota)  (Replica)

Fabrizio Marchi 9:02 am - 26th Settembre:

“Lo sfigato è in sostanza colui che non consuma, o potremmo anche dire che non spreca, riempiendo le tasche dei grandi burattinai dei nostri tempi. Ma non solo: lo sfigato è anche chi, dichiarandosi alternativo ai valori/ideologie dominanti, viene considerato come inadeguato, incapace di trovare una propria collocazione entusiasta nell’ordine costituito, e pertanto in odore di fallimento esistenziale. Quindi il consumismo è riuscito non solo a imporre il suo credo, ma anche a soffocare qualsiasi forma di dissenso, pena l’essere considerati dei “vinti”, degli inadeguati che solo per le loro manchevolezze mettono in discussione la bontà di quanto appare. E lo ha fatto quindi, come più volte è stato ricordato, operando in maniera indolore sulle paure e sui desideri più profondi degli individui, la paura della solitudine, il desiderio di accettazione sociale, ecc..” (Alessandro)
Inappuntabile, caro Alessandro.
Un vero percorso di consapevolezza consiste innanzitutto nel chiamarsi fuori, a livello emotivo e psicologico, dai meccanismi di cui sopra, attraverso i quali il sistema agisce direttamente sulla psiche degli individui.
In questo contesto, il “femminile”, nella sua attuale declinazione, è oggettivamente un alleato strategico di questo sistema di cui è parte integrante, anche se naturalmente a differenti livelli di responsabilità. E’ evidente che una giornalista televisiva di successo o la presidente della Confindustria hanno responsabilità molto maggiori rispetto a un’ impiegata o a una commessa di un supermercato, ma ciò non toglie che anche queste ultime svolgano purtroppo un ruolo nefasto e oggettivamente anti maschile beta, avendo interiorizzato e fatto proprie le dinamiche dominanti, sulla base delle quali hanno scelto di relazionarsi con gli uomini beta, esercitando fino in fondo e senza sconti il “potere” di cui godono e che è stato loro conferito.
Questo, come ricordava Rino giorni fa, è ciò che, rispetto al nostro messaggio complessivo, desta maggior scandalo.
Perché noi non facciamo sconti a nessuno/a e soprattutto non chiudiamo gli occhi di fronte a quella che personalmente non esito a definire una storica e strategica sconfitta, e cioè la scelta del “femminile” di diventare parte integrante , dirigente e attiva del sistema dominante. Proprio quel sistema che il femminismo della prima ora sosteneva a gran voce di voler abbattere. Da questo punto di vista, cari amici, siamo di fronte ad uno dei più grandi “tradimenti” che la Storia abbia mai conosciuto. Un vero e proprio “Termidoro” postmoderno, a mio parere estremamente più sofisticato proprio per i risvolti (culturali, psicologici ecc. ) che abbiamo più volte spiegato.
Questa amarissima analisi noi gliela sbattiamo in faccia senza mediazioni e questo è ovviamente considerato intollerabile. E’ una verità che brucia la pelle, proprio come l’acqua santa degli esorcisti (nei film horror) brucia la pelle degli “indemoniati”.
Il parallelismo è forte, me ne rendo conto, ma le reazioni scomposte e violente a cui assistiamo ogniqualvolta sosteniamo pubblicamente le nostre tesi, dimostrano che le nostre parole non sono così lontane dalla verità.
Fabrizio

  (Quota)  (Replica)

Leonardo 3:14 pm - 26th Settembre:

D’accordo su questa cosa del mito della figa, seppur mrNichilista ne fa un discorso freddo senza tutte le complicazioni del caso.
Abolendo questo mito ci sarebbero meno nevrotici, psicotici, suicidi, depressi, insoddisfatti, guerre, violenze, spacconi, bugiardi e, soprattutto, forse: più figa per tutti. E come dice il signor Nichilista, che la figa non è meglio di un braccio, più libertà sessuale per molti ed anche per i gay…

  (Quota)  (Replica)

paola 9:42 am - 27th Settembre:

Parecchio che nn vi leggevo, oggi qualche secondo in giro per il web e sbircio…soliti piagnistei notosmile…ma scusate…il mito della figa lo avete inventato voi in quanto uomini…ora perchè vi atteggiate tanto a povere vittime quando la maggior parte di voi (beta, alfa, gamma ecc..ecc…ecc…) pur di averla per capriccio, per diletto…o per “amore”, commette le più laide nefandezze?…Non sapete come saremmo ben più felici di darvela serenamente e tranquillamente e senza venir trattate da povere dementi?…mah…quanto rumore….per nulla…diceva qualcuno….-))))

  (Quota)  (Replica)

Leonardo 12:56 pm - 27th Settembre:

paola
il mito della figa lo avete inventato voi in quanto uomini
—————————————————————
Voi chi? Io sono unico, e sono gli unici che scoprono le verità, come Galileo scoprì che era la Terra a muoversi e non il Sole, in un mondo dove tutti dicevano il contrario. E’ la massa che di rimando accetta le verità e si adegua.
Il mito della figa è imposto in parte dalle donne e dal loro odio misandrico, difficile trovare “uniche” in un mondo dominato dal mito della figa.
Voglio postare questo articolo su Michelangelo, perché a volte, si vuole far passare i più grandi per gay, anche per sminuirli o dotarli di qualità femminili:
http://archiviostorico.corriere.it/1999/febbraio/23/Michelangelo_non_era_gay__co_0_9902232295.shtml

  (Quota)  (Replica)

Luigi Corvaglia 1:58 pm - 27th Settembre:

Paola
mettetevi d’accordo.
Prima di tutto fra voi donne.
Se non parliamo dei nostri problemi nella relazione col femminile ci accusate di tutto: insensibili, trogloditi, maschilisti, animali, etc. ….
Se invece né parliamo siamo frignoni, vittimisti e quant’altro.
Scusa, ma le famose sedute di auto-coscienza non le avete inventate voi?
Ho un sospetto.
Forse tutta questa asprezza (nascosta nel tuo caso dalle faccine), comune a tante tue colleghe, risiede nel fatto di non poter gestire “la cosa” o almeno influenzarla?
Se è così, mi dispiace.
Il maschile deve definirsi da sé e per sé. Non seguendo la vostra metrica.

  (Quota)  (Replica)

Damien 2:24 pm - 27th Settembre:

@Paola:

“Parecchio che nn vi leggevo, oggi qualche secondo in giro per il web e sbircio…soliti piagnistei notosmile

La faccina finale per caso ha il ghigno stile joker? ovvero quello malefico e sadico di chi, sapendo di detenere il potere, ghigna alle vittime con non celato gusto?

Non solo non ci leggi, ma il tuo interesse è talmente effimero che lo si evince dalla “sbirciata”, Paola non legge, non si informa.. lei conosce la verità, lei E’, in quanto donna, la verità! null’altro risulta eccepibile, tutto riconciliabile a dei “piagnistei” ergo tutti coloro che ivi scrivono, si documentano e documentano i fatti quotidiani, sono dei piagnucoloni, riconducibili a bambini..

“ma scusate…il mito della figa lo avete inventato voi in quanto uomini…”

..e voi ci avete sguazzato dentro, se da una parte c’è lo schiavo del sesso, dall’altra c’è la detentrice che lo spaccia a caro prezzo.. chi dei due faccia piu’ schifo appare evidente!

“ora perchè vi atteggiate tanto a povere vittime quando la maggior parte di voi (beta, alfa, gamma ecc..ecc…ecc…) pur di averla per capriccio, per diletto…o per “amore”, commette le più laide nefandezze?…”

..perchè la detentrice, in tutti questi anni, anzichè darla nell’ottica della reciprocità e spontaneità, per voglia, scevra da condizioni e condizionamenti, è divenuta strumento del sistema dominante ed ha imposto pizzi emotivi ed economici agli uomini normali tali da rendere, oggi, talmente sottile il confine tra donna normale e troia che talvolta esso, sotto il profilo economico, appare addirittura controproducente, se si utilizzano le piu’ ben note professioniste che, contrariamente alle normali e troie, garantisce in cambio di danaro al 100%. Lasciando perdere gli alfa, ai quali vi concedete senza remore e gli extracomunitari che addirittura mantenete quando andate all’estero.

Va da se che se oggi, un uomo italiano medio o beta se preferite, che voglia farsi una scopata, non puo’ permettersi di essere se stesso ma deve:

1)CORTEGGIARE
2)prepararsi ad un esborso economico non indifferente, se poniamo come base la media nazionale salariale di 800€
3)il tutto NON E’ GARANZIA di una scopata

oppure

1) andare da una professionista e spendere 70 euro di media per averla

.. e la Paola viene qui e ci dice che siamo noi che facciamo le nefandezze.. capite? cioè quelle come lei, anzichè darla gratis e per diletto, non solo si fanno pagare sul suolo nazionale (direttamente o indirettamente) ma addirittura si arrogano il diritto di venirci a deridere quando gli risputiamo in faccia queste arroganti ilarità senza senso.

“Non sapete come saremmo ben più felici di darvela serenamente e tranquillamente e senza venir trattate da povere dementi?”

10 minuti di risate! complimenti Paola!! hai un futuro a Zelig! che la donna sia contenta di darla è la piu’ grande barzelletta che da sempre si racconta e il bello è che qualcuno.. CI CREDE! ah! per inciso.. voi siete dementi! almeno la maggior parte.. perchè? semplice.. se io venissi da te, Paola e ti dicessi:”guarda Paola, non voglio una storia con te per incompatibilità, ma ti trovo tremendamente sexy ed attraente, ti va di scopare?” la tua risposta sarà al 10000%100=NO!, se invece pur rimanendo saldo sulle mie convinzioni (ovvero che siamo incompatibili) ma riesco a farti sentire le farfalline nello stomaco, attuando tutta una serie di situazioni emotive, te me la dai! poi ovviamente mi alzo i pantaloni e me ne vado, da bravo stronzo, ovvero da quelli che, statisticamente, vi scegliete come compagni/mariti e quant’altro..

Ovviamente quanto sopra è nullo se si è noti, pieni di soldi, e/o con del potere sociale, li divenite delle pornostar che concedono molto di piu’ di quanto non siano disposte a concedere normalmente.. ahhh! la sana competizione femminile..

“?…mah…quanto rumore….per nulla…diceva qualcuno….-))))”

Esatto.. quanto rumore fanno le tue affermazioni? zero! sappiamo già le motivazioni che vi spingono a voi BORG NAZIFEMDOMINISTE ad asserire quanto sopra, un rumore che non porta, appunto, a nulla!

HEIL VAGINA!

  (Quota)  (Replica)

Rita 2:43 pm - 27th Settembre:

Paola: “Non sapete come saremmo ben più felici di darvela serenamente e tranquillamente e senza venir trattate da povere dementi?”

se ne impara una ogni giorno.. laugh, adesso sembra quasi che le donne non si propongano e non si facciano avanti perchè il trattamento da dementi le priva della necessaria serenità e tranquillità.

Effettivamente se dopo tutte le sedute di autocoscienza torniamo al concetto “noi la daremmo eh.. con tanta felicità e gioia, se solo cambiaste atteggiamento e vi adeguaste alla pretesa del momento che, a dire il vero, non è che sappiamo definire con certezza e universalità”…insomma dopo il “rumore” di questi ultimi quaranta e cinquant’anni se il concetto più alto è questo, forse è meglio il nulla

  (Quota)  (Replica)

Rino 3:42 pm - 27th Settembre:

La beffarda insolenza, l’altezzoso disprezzo di Paola sia di insegnamento e monito universale.

Rino DV

  (Quota)  (Replica)

paola 4:12 pm - 27th Settembre:

Rita@ Le donne non si fanno avanti spesso per i soliti retaggi maschili che, vi piaccia o meno, esistono eccome (vedi: se la dà è una zoccola ecc..ecc.., ma anche questo è un discorso ormai trito e ritrito che non vi piace e lo so, pertanto lo evito…), gratuito il tuo sarcasmo quindi, ma va bene cosi.
Damien@ nessun ghigno, ma un semplice sorriso, a volte ce lo possiamo permettere sai…forse anche tusmile e cmq spiacente di deluderti sulla tua affermazione: “guarda Paola, non voglio una storia con te per incompatibilità, ma ti trovo tremendamente sexy ed attraente, ti va di scopare?” la tua risposta sarà al 10000%100=NO!,
…bene io sono certa che almeno il 50% delle donne invece direbbero si…(oppure ci sono solamente io e parecchie donne che conosco???…io non credo sai…anzi…)
Luigi@ concordo che ci dobbiamo accordare noi donne, come credo dobbiate accordarvi voi uomini, ma l’accordo maggiore credo lo dovremmo trovare insieme, uomini e donne aldilà di ogni luogo comune…cosa difficile, comprendo, ma che ritengo unica via per riprenderci ognuno la propria individualità scevra da convenzioni, preconcetti e quant’altro si possa dire in merito…ma quale sia la via, davvero non lo so…so solamente che questo continuo vs. J’accuse è inutile, mi spiace…

  (Quota)  (Replica)

Sandro2 5:12 pm - 27th Settembre:

paola docet:
“Le donne non si fanno avanti spesso per i soliti retaggi maschili”
>
paola docet:
“Non sapete come saremmo ben più felici di darvela serenamente e tranquillamente e senza venir trattate da povere dementi?”
___________

Certamente.
http://questionemaschile.forumfree.it/?t=1042540
>
http://questionemaschile.forumfree.it/?t=14467297
http://questionemaschile.forumfree.it/?t=14467297

  (Quota)  (Replica)

Sandro2 5:18 pm - 27th Settembre:

paola docet:
“…bene io sono certa che almeno il 50% delle donne invece direbbero si…”
>>>>
Che film era?

  (Quota)  (Replica)

Fabrizio Marchi 5:23 pm - 27th Settembre:

Devo essere onesto, non capisco dove troviate ancora la voglia di rispondere a commenti come quelli di quella Paola. Io li pubblico solo perché tendenzialmente cerco di non censurare quasi nessuno.
Fate pure, sia chiaro, nulla in contrario. E’ solo una mia considerazione personale.
Fabrizio

  (Quota)  (Replica)

Damien 5:42 pm - 27th Settembre:

@Paola (Borg nr. 8 )

“nessun ghigno, ma un semplice sorriso, a volte ce lo possiamo permettere sai…forse anche tusmile

Il forse rafforza l’idea che qui, l’unica a ridere, sei solo tu.. noi per farlo dovremmo essere afflitti da paresi facciali, da zerbinismo o da idiozia, visto che l’argomento di discussione non trattasi prettamente di zelig e colorado caffè, dove sono certa potresti trovarti a tuo agio e sfogare il tuo sorriso a ragione.. e per quanto riguarda al permetterselo, il FORSE non è stato messo a caso, visto che ride sempre chi detiene il potere, anche se ride bene chi ride ultimo..

“e cmq spiacente di deluderti sulla tua affermazione: “guarda Paola, non voglio una storia con te per incompatibilità, ma ti trovo tremendamente sexy ed attraente, ti va di scopare?” la tua risposta sarà al 10000%100=NO!,
…bene io sono certa che almeno il 50% delle donne invece direbbero si…(oppure ci sono solamente io e parecchie donne che conosco???…io non credo sai…anzi…)”

..il famoso sillopismo femminile riaffiora come arma BORG da sempre usata in questi casi, pertanto.. vediamo, attualmente in italia siamo 60,6 milioni di abitanti di cui 4,5 mlioni sono extracomunitari..
[fonte]:http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2011-01-24/italia-sono-milioni-residenti-122950.shtml

..facendo la metà possiamo dire che.. omamma!

ITALIANI!! ed EXTRACOMUNITARI in ITALIA!PAOLA la VESTALA portatrice della verità! Finalmente ha parlato! da domani basta piu’ youporn! basta piu corteggiamento! basta piu’ canali erotici, webgirls, nights! professioniste! DA DOMANI SIGNORI! non solo Paola, non solo le sue amiche e conoscenti, ma un POTENZIALE DI CIRCA 30.300.000 DONNE sono pronte a fare SESSO LUDICO con tutti voi!! BASTA CHE GLIELA CHIEDETE in maniera GARBATA! Non preoccupatevi se siete precari, se non vestite alla moda, se andate in giro con la panda del 1991! o con la bici! BARNARD! VIENI QUI! ma quale saluto in bici.. adesso la tipa che hai incontrato hai il 50% di possibilità di scopartela! hai sbagliato! non dovevi fargli un complimento ma, semplicemente, chiedergliela!! ecco perchè faceva la risentita! non ti ha detto grazie.. dovevi chiedergliela mannagia a te BARNARD!

per il resto.. sono solo chiacchere da chi ha mangiato e parla di fame con l’affamato, il tutto ovviamente scivola sul muro della mia indifferenza..

Grazie Paola, veramente.. il tuo assunto è illuminante come un cerino in mezzo all’oceano..
comunque per non essere sgarbato, voglio dirti una barzelletta anche io!

Una coppia entra in un negozio di giocattoli, per comperare la Barbie alla figlia, alla commessa chiedono come mai la Barbie divorziata costi piu’ delle altre Barbie esposte, alchè la commessa dice:” costa di piu’ perchè oltre a lei prendete anche la casa di Ken, l’auto di Ken, i soldi di Ken..”

Contenta? stai ridendo?

adesso per cortesia, se non hai nulla di sensato da scrivere, vai su girlpower o su altri siti degni di una come te.. che qui abbiamo da lavorare, e vedendo con chi abbiamo a che fare.. direi molto da lavorare..

  (Quota)  (Replica)

Rita 7:04 pm - 27th Settembre:

Bene, il mio sarcasmo è gratuito, il tuo era a pagamento?
I soliti “retaggi maschili” sono infatti triti e ritriti perchè poi .. non sono soltanto maschili, il 50,2% delle donne che conosco questo “retaggio” l’ha ricevuto dalla mamma. Ora, il discorso è lungo, c’entrano le gravidanze indesiderate, il desiderio di farsi una famiglia e la certezza della paternità e tutti i vari discorsi triti e ritriti. Il punto è: caduti o attenuati di parecchio questi “rischi” (con gli anticoncezionali, .. e col fatto che il 50% delle donne anela a scopare con qualcuno per il puro piacere pur sapendo che c’è incompatibilità di altro tipo – e quindi presumibilmente non mira alla famiglia a tutti i costi) perchè mai le donne continuano a farsi condizionare dai cd “retaggi maschili”? Scusa a te e al 50% delle donne che conosci, cosa ve ne frega di essere considerate soltanto “donne di piacere” quando appunto il discorso è chiaro dall’inizio? Ma mi sono capita? 😉

  (Quota)  (Replica)

Luigi Corvaglia 7:07 pm - 27th Settembre:

Cara Paola
potrei anche essere d’accordo col tuo concetto, a parte il “J’accuse” ovviamente.
Ma la via da te indicata, presuppone il reciproco rispetto ed alcuni fondamentali condivisi da entrambi i sessi.
Nell’attuale fase non credo sia possibile e, per quanto non immacolati, in massima parte non per colpa nostra.
Per quel che riguarda il rispetto.
Non ti accorgi davvero di quel che passa giornalmente sui nostri media, giornali ma soprattutto televisioni (e penso tu sia cosciente della loro enorme influenza sulle persone)?
Ogni occasione è buona per metterci alla berlina, ridicolizzarci, criminalizzarci.
Perché uso il plurale? Ma perché anche se parlano di Tizio o di Caio in automatico il concetto è esteso a tutto il genere maschile.
Non è malanimo questo? Come reagiresti se io generalizzassi su di te e su tutte le donne prendendo come pietra di paragone la puttana Terry? Penso malissimo. Ed allora perché nei confronti degli uomini tutto è permesso?
Per quel che riguarda i fondamentali condivisi.
Un esempio fra gli altri. La doppia morale di giudizio che vige negli episodi di nera.
Se si tratta di uomini, c’è quasi sempre, implicita, velata, l’estensione della colpa a tutti gli uomini, non del fatto in sé, ma della potenzialità di compierlo in quanto tali, oltre chiaramente a non fare nessuno sconto al disgraziato di turno. Per lui nessuna giustificazione, ovviamente, ma nemmeno un tentativo di analisi e di comprensione. Ora se questo è il parametro deciso dalla nostra società, a me può anche stare bene. Non capisco ma mi adeguo.
Ma allora perché se sono donne a delinquere tutto questo non vale più? Anzi il parametro si inverte: parte la gara della comprensione, lo hanno fatto perché costrette, dalla situazione, dalla società, dagli uomini ovviamente, etc., etc..
Quella che io chiamo “l’irresponsabilità congenita” delle donne. La colpa è sempre altrove. E difatti raramente scontano la giusta pena.
Ovviamente sono solo degli esempi, ma rendono benissimo il clima. E tu pensi che queste siano le condizioni ideali per intraprendere il tuo discorso? Per voi forse, non per gli uomini.
Senza rispetto reciproco ed assunzione di responsabilità, da parte di entrambi i sessi, non si va da nessuna parte

  (Quota)  (Replica)

paola 2:56 pm - 28th Settembre:

Rita@: grazie del pistolotto…gratuito o a pagamento, come preferisci, il prezzo fallo tu.-)
Damien@. sempre in cerca dell’effetto eh….-)))
Luigi@.ho letto altri tuoi interventi all’interno di questo sito, probabilmente se altri Uomini Beta prendessero esempio da te nell’esporre le proprie idee, questo sito potrebbe davvero portare a qualcosa di positivo…ma ahimè…o forse ahivoi…qui spesso e solo…tanto livore e ribadisco…rumore per nulla!!! Paola docet…:-)) lo dico da me così nessuno si dannerà per i soliti insulti…spero..-)) buon proseguimento…cmq.

  (Quota)  (Replica)

Marco 6:08 pm - 28th Settembre:

paola, ti piace il sesso estremo e il triangolo?

  (Quota)  (Replica)

Leonardo 6:29 pm - 28th Settembre:

@paola
Niente di concreto, come la maggioranza delle donne intervenute nel sito: bla, bla, bla…Almeno sfogatevi, e non con i soliti insulti.

  (Quota)  (Replica)

Damien 9:09 pm - 28th Settembre:

@Paola:

“Damien@. sempre in cerca dell’effetto eh….-)))”

MMah! che dirti.. per quanto concerne l’effetto, in confronto a te, mi sento un dilettante.. con sole tre righe hai ottenuto piu’ di quanto era lecito aspettarsi… ora da brava.. vedi di argomentare.. non lasciare che questi tuoi interventi siano la cartina di tornasole che pone in risalto quanto noi uomini diamo e quanto POCO n cambio riceviamo.. se non altro ce lo devi.. quindi vedi se riesci a trovare un po del tuo prezioso tempo tra un brunch ed un sushi con le amiche e scrivi finalmente qualcosa di sensato.. magari poi mi diventi simpatica.. chissà… per il momento mi appari come un’equilibrista.. e sono certo che sai dove sei in equilibrio..(1)

alla prossima!
_______________________
(1) aiutino: sui gemelli di famiglia

  (Quota)  (Replica)

paola 10:19 am - 29th Settembre:

In ordine cronologico per non offendere nessunosmile .
Marco@: si, perchè no al sesso estremo? sempre nel rispetto dei desideri di entrambi i partner. Il trinagolo no,smile come diceva Renato Zero, ma nn perchè nn l’abbia considerato, ma perche troppe cose accadono in una sola volta, temo ci si distragga!!!!
Leonardo@scusami ma non credo di aver insultato nessuno, poi non discuto il tuo punto di vista….-)
Damien@ oh Damiensmile grazie per l’aiutino, ha confermato la mia convinzione sulla mia ..ehm…posizione.-)))…diciamo che volentieri dedicherei tempo al brunch e sushi, ma non avendo voluto spillare nessun eurino al mio ex marito…(parrà strano eh ma esistiamo anche noi non “spillatrici”, ed orgogliose di non esserlo aggiungo….-) sono più occupata al mio sostentamento primariosmile…ma a parte queste considerazioni del tutto personali, ti ringrazio per il tuo invito e da brava davvero chissà che una volta o l’altra non riesca ad esprimere qualcosa di sensato che ti soddisfi. Ci terrei davvero, te lo assicuro…

  (Quota)  (Replica)

Rino 7:24 pm - 28th Dicembre:

Per la prima volta leggo cose sensate sulla leggenda dell’eiaculazione precoce.

http://www3.lastampa.it/benessere/sezioni/lifestyle/articolo/lstp/436045/

In particolare: “L’eiaculazione precoce NON deve essere più considerata una disfunzione/malattia: una (tutte) funzione del corpo umano va studiata nel soggetto, e NON in rapporto con un’altra persona.”

!!

RDV

  (Quota)  (Replica)

Sandro2 8:01 pm - 28th Dicembre:

Rino:
“Per la prima volta leggo cose sensate sulla leggenda dell’eiaculazione precoce.

http://www3.lastampa.it/benessere/sezioni/lifestyle/articolo/lstp/436045/

In particolare: “L’eiaculazione precoce NON deve essere più considerata una disfunzione/malattia: una (tutte) funzione del corpo umano va studiata nel soggetto, e NON in rapporto con un’altra persona.”
________________________

Sai Rino, mi viene quasi da ridere, perché io, che non sono un sessuologo e che per campare mi occupo di tutt’altro, sostengo da una vita che la cosiddetta “eiaculazione precoce” NON esiste né è mai esistita.
E va beh, meglio tardi che mai…

http://metromaschile.it/altrosenso/2010/12/18/basta-esami/

  (Quota)  (Replica)

Sandro2 8:11 pm - 28th Dicembre:

Della suddetta, inesistente “malattia”, se ne parlò pure in questa discussione, aperta da Davide.4.
http://questionemaschile.forumfree.it/?t=15497353

  (Quota)  (Replica)

Rino 9:21 pm - 28th Dicembre:

Sì, ricordo bene che ne parlammo e in che modo. E tu hai sostenuto la tesi corretta da tempo immemore…
L’eiacl. “precoce” deriva dalla richiesta/pretesa che i maschi vivano la sessualità in funzione di quella femminile, tra l’altro, considerata nelle modalità sbagliate e autocontraddittorie con le stesse tesi femministe (“l’orgasmo vaginale non esiste” è tesi femminista da sempre.).
Il casino che ne deriva sta alla base delle motivazioni per cui persino una quota di giovani ricorre a viagra e cialis etc..
Fatto che ancora una volta viene poi ritorto contro gli UU: “Vogliono fare le performance, hanno nella testa Siffredi.” Siamo incapaci pure lì, da vecchi e persino da giovani.
Soluzione? Quando le DD saranno UU anche qs sarà risolto.

RDV

  (Quota)  (Replica)

mauro recher 9:29 pm - 25th Giugno:

riporto su questo post ,non potrebbe anche centrare nulla ,ma ho scritto un paio di considerazioni sul caso “Berlusconi” (più che altro a risposta di un blog)
http://femdominismo.wordpress.com/2013/06/25/il-potere-della-patata/

  (Quota)  (Replica)

Lascia un commento

* Richiesto
** Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico
Markup Controls

 

Aggiungi un'immagine