preload
28 nov 2009  |  2.162 Commenti

Video: Femminismo; ideologia sessista

Di seguito  il secondo video che abbiamo realizzato.


2.162 Commenti

ARMANDO 10:24 pm - 22nd giugno:

Il problema col materno, a mio avviso, esiste in natura 1) perchè tutti siamo stati nove mesi nel corpo materno, che ci ha nutrito, protetto ecc. 2)perchè anche nei primi tempi della vita siamo stati, normalmente, in simbiosi con la madre. Di per sè questo non è un guaio, è la norma “necessaria”. Il problema nasce quando non si riesce a rompere quella simbiosi, che nel tempo da salvifica diviene mortifera. E per questa rottura, necessaria per il figlo maschio ma in termini e modalità diverse anche per la filgia femmina, entra in gioco il padre. Non ho difficiltà ad ammettere che in tal senso quello paterno è un ruolo eminentemente culturale (non solo culturale perchè esiste una interazione corporea anche col padre, ma molto meno determinante di quella colla madre). Se nella crescita del bambino e, sul piano collettivo, dell’umanità, si rimane invischiati nella simbiosi colla madre, si blocca lo sviluppo psichico. Ed ancora, se viene meno la necessità culturale di quella rottura, allora si determina una regressione psichica enorme e deleteria, come è accaduto effettivamente.
In termini generalissimi possiamo dire che il patraircato non è stato altro che l’acquisizione coscienziale della necessità di quella rottura. Ma ciò non significa svilire il materno/femminile nè confinarlo esclusivamente nella maternità. Significa “solo” limitarne la sempre latente onnipotenza. Una femminilità sana e consapevole dovrebbe riconoscere la necessità del paterno, anche per le stesse donne, così come un uomo non può non riconoscere la necessità del materno. L’esaltazione del femminile da parte maschile e il contemporaneo disprezzo di sè, significa che si è ancora invischiati con la madre, ma anche il disprezzo aprioristico del femminile ha un significato analogo, quasi che tramite di esso si volesse esorcizzare un proprio problema. Naturalmente è inutile commentare lo svilimento del maschile paterno da parte del femminismo. Si tratta della peggior manifestazione (illusoria ) di onnipotenza e autosufficienza psichica ed anche concreta. Una delle tragedie del nostro tempo è che di tutto ciò, ossia dell’interdipendenza maschile/femminile, paterno/materno, non si ha la minima consapevolezza. Da quì il sostegno alla genitorialità omosessuale (maschile e femminile), che è una evidentissima contraddizione in termini. Ciò su cui hai pienamente ragione è che questa perdita di consapevolezza, se in certo senso è “comprensibile” nelle donne perchè offre loro apparenti (ma non solo) vantaggi senza correlativa assunzione di responsabilità piena, nei maschi è totalmente e incondizionatamente incomprensibile. O meglio, è comprensibile solo e soltanto alla luce di quella mancata emanicipazione dalla figura materna di cui dicevo sopra. D’altro canto è vero anche che la non emancipazione è funzionale a questo tipo di rapporti osciali e politici, perchè mantiene l’uomo in situazione di dipendenza e quindi di manipolabilità; e quindi il potere, tutt’altro che maschile anche quando rappresentato da soggetti biologicamente maschili, favorisce in ogni modo lo statu quo.

  (Quota)  (Replica)

mauro recher 9:35 pm - 24th giugno:
Sandro D. 12:44 am - 29th giugno:

Blu:
Ad occhio mi pare esca un libro nuovo a settimana, così regolari da proporre di allegarli ai giornali. Prendiamo appunti http://www.uominibeta.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_mail.gif

http://www.linkiesta.it/it/article/2018/06/10/perche-zittire-le-donne-e-un-abuso-di-potere-se-lo-fa-un-uomo/38396/

————————————–

Sì, trattasi di una delle innumerevoli barzellette del XXI secolo – “partorite” al di là dell’Atlantico già nel secolo scorso -, che fanno ridere anche i sassi, che notoriamente non ridono mai.
C’è da “ridere”, perché l’esperienza quotidiana dimostra l’esatto contrario.
Eccezioni più rare dei panda a parte, di norma sono le donne ad interrompere gli uomini, nonché a deriderli e denigrarli, soprattutto in pubblico.
Il tutto con fare compiaciuto, con un atteggiamento di “superiorità intellettiva e morale”.
Atteggiamento peraltro favorito enormemente dalla diffusissima sottomissione psicologica dell’uomo medio, perennemente piegato a novanta gradi.

  (Quota)  (Replica)

mauro recher 5:42 pm - 29th giugno:
ARMANDO 11:00 am - 2nd luglio:

se parli sei un opressore, se taci anche. L’unico modo x non essere accusati di chi sa quale prepotenza, è “scusa cara, posso dire una cosa anch’io?” – “Si, certo, parla pure” – “Hai ragione tu su tutto, bravissima!”

  (Quota)  (Replica)

mauro recher 6:21 pm - 23rd luglio:
renzoni 2:16 pm - 5th agosto:
Luigi Corvaglia 6:10 pm - 8th agosto:

Dal 16 luglio facebook ci tiene costantemente bloccati (ed ha rinnovato per altri 5 gg. diablo diablo diablo )

  (Quota)  (Replica)

Rino DV 4:34 pm - 31st agosto:

Spagna: progetto per la differenziazione del codice penale.
Uno per M ed uno per F.
Due codici penali
.
Qui ed ora sembra un delirio. Poi passano gli anni e diventa normale. Come tutto il resto.
Si copierà andando a colmare un “ritardo inammissibile in un paese civile…”
.
Perché UU e DD sono uguali, cioè diversi.
Quando uguali e quando diversi?
“Secondo quel che ci fa comodo…!” disse l’allieva F. Giada rivolgendosi alle compagne.

  (Quota)  (Replica)

Rino DV 7:42 pm - 22nd settembre:

“Oggettivazione del Corpo Femminile”
.
La sex-house di Torino è stata chiusa (con pretesti ridicoli e beffardi).
Tra poco se ne occuperà il parlamento europeo
.
Vedi el Mundo

Previsto e descritto papale papale 20 anni fa.

  (Quota)  (Replica)

Rino DV 7:38 pm - 25th settembre:

Maschi? Andate al diavolo…
.
La Repubblica
.
ovvero: il Regno delle Femmine

  (Quota)  (Replica)

armando 12:34 pm - 1st ottobre:

termini, formiche, kE, aggiungo, certe specie di cimici, di riproducono senza il maschio, anche più velocemente. E infatti sono una sciagura che porta all’uomo inteso come umanità solo problemi e svantaggi. Le femmine lasciate a se stesse causano guai, in tutte le specie animali, uomo compreso.

  (Quota)  (Replica)

Rino DV 6:06 pm - 1st ottobre:

Mio articolo sul prof. Strumia, che osa sostenere la naturale differenza F/M

Lode ad un temerario

  (Quota)  (Replica)

Rino DV 6:28 pm - 1st ottobre:

Mentet
Rino DV,

Neanche il tempo di scriverlo:
….mentre pubblicavo la previsione della punizione, lo hanno bandito dal Cern.

  (Quota)  (Replica)

Rino DV 8:35 pm - 2nd ottobre:

…oggi interrotta la collaborazione con l’ist naz di fisica nucleare + messo sotto indagine dalla sua università.
.
Speriamo che non si penta e non si scusi.

  (Quota)  (Replica)

Rino DV 4:42 pm - 3rd ottobre:

Russia aumento età pensionabile
.
Benché il fatto abbia colpito anche me, che andrò in pensioni tra un anno dopo 45 di lavoro, ciò non mi impedisce di dire che un aumento dell’età pensionabile era inevitabile. Sicuramente però non al modo della Fornero. Questo è ovvio.
Va però detto che F ed M sono ora equiparati con l’aspettativa di vita per M di 79 e per F di 84.
.
Ma altrove coma va?
Cuba ha portato l’età a 60 x F e 65 x M con una aspettativa di vita di poco inferiore a quella italiana.
Adesso anche la Russia fa uguale.
Ma in Russia c’è un problema: i maschi hanno una aspettativa di vita di 68,3 e le femmine di 78,0.
Ossia:
M 68,3-65= 3,3 anni di pensione
F 78-60=18 anni
.
(I dati sull’aspettativa di vita variano un pochino a seconda delle fonti, ma la sostanza è quella).

  (Quota)  (Replica)

Rino DV 8:47 pm - 3rd ottobre:

Francia

Finiamola con il dominio maschile nella storia
.
400 storiche francesi in lotta per la costruzione della storia femminile e per la loro carriera.
.

  (Quota)  (Replica)

A. 10:48 am - 6th ottobre:

Negli scacchi si è andata ormai consolidando la prassi di avere due tornei principali, quello femminile e quello …. aperto: https://batumi2018.fide.com/en/team

Anche se in quello aperto in tornei importanti la presenza maschile è il 100% , ciò non ne annulla il valore simbolico, ovvero quella partizione del mondo che vede (e vuole) una metà per le donne, e l’altra metà, per donne e uomini.

  (Quota)  (Replica)

Luigi Corvaglia 4:12 pm - 9th ottobre:

Leggete quest’articolo. Leggetevelo per bene. E se possibile condivitetelo perchè in massima parte riguarda argomenti di cui ci occupiamo da sempre.
Lo schiaffo dei tre studiosi al politicamente corretto americano

< < In un colpo solo, tre studiosi americani – James Lindsay, Helen Pluckrose e Peter Boghossian – sono riusciti nell’impresa di ridicolizzare il politicamente corretto imperante nella società e nelle riviste accademiche che si occupano di questioni di razza, genere e identità. Negli ultimi 12 mesi, i tre ricercatori hanno scritto e inviato 20 articoli falsi sui temi più disparati e ridicoli ad altrettante riviste: sette di questi sono stati pubblicati mentre altri sono sono in “fase di revisione”. Solo sei sono stati immediatamente respinti al mittente. >>

  (Quota)  (Replica)

Claudio 6:33 pm - 11th ottobre:

Rino DV,
Gli eterosessuali che criticano il femminismo sono patriarcali e oppressori; quelli, invece, che lo perorano… pure!
La nostra Sofia Torre si scaglia con sarcasmo contro gli eterosessuali che praticano il pinkwashing: che assecondano e lusingano; IL CONFLITTO DEVE RESTARE VIVO E ACCESO!!
…Ma… attenzione! che succede nell’epilogo del cahiér de doléance??

Il sistema politico economico capitalista basa il suo funzionamento su relazioni di potere piramidali, al cui vertice, da qualche tempo, hanno accesso anche le donne. Quando si tratta di allargare le maglie della distribuzione del potere, il genere conta poco: le donne privilegiate si comportano come la loro controparte maschile e sono raramente disposte a estendere il loro privilegio, soprattutto ad altre donne. Affinché il potere rimanga nelle mani di pochi, le donne in cima alla scala sociale finiscono per riconoscere alla controparte maschile il diritto di ribattere e di confrontarsi con loro, prima ancora di riconoscerlo alle altre donne. Uscire dal sistema patriarcale significa anche rinunciare ai vantaggi che elargisce, come denaro e quote di potere abbastanza gratificanti da fornirci giustificazioni sufficienti per non adottare una scelta di vita radicale.

E ancora:

Il conflitto negato e affogato in una patina rosa pastello di parole cortesi vede così negarsi il vero campo di battaglia: quello delle relazioni economiche. Gli uomini femministi non hanno problemi a riconoscere alle donne i loro diritti. A patto che facciano parte della stessa estrazione sociale.

…Fuoco, fuochino, fuocherello…
…Ci si sta avvicinando, forse senza neanche accorgersene (magari sarà per il prossimo articolo…).
…O fa la finta tonta?..
…Quale “estrazione sociale”?? Perché non lo esplicita? E’ quella Alpha, ovviamente. Gli uomini-Alpha non hanno problemi a praticare il fairplay, il pinkwashing: perché a loro gliene avanza sempre abbastanza, di ruolo sociale.
Perché Sofia Torre non si chiede come mai le denunce sulle discriminazioni antimaschili provengono massicciamente dalla massa anonima degli UU, cioè dai Beta?.. Cioè da coloro che sono ridotti all’angolo della rilevanza sociale.
Cioè, dai SACRIFICABILI. Da coloro che nel Titanic non alloggiavano né in prima né in seconda classe.

  (Quota)  (Replica)

Rino DV 5:06 pm - 13th ottobre:

Claudio,
.
Interessante. Lascio stare il contorsionismo logico dello scritto. http://www.uominibeta.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_wacko.gif
Osservo solo che:
- i profeminist hanno qualcosa da imparare qui. Questi sputi in faccia dovrebbero aiutarli (anche se è chiaro che non produrranno effetto).
.
- noi siamo fuori dalla condanna “morale” della Torre. Siamo antifemministi veri, conclamati, radicali.
Certo, potrebbe tentare di contaminarci dicendo “Meglio gli antifemministi veri che i falsi profeminist!”
Ma stiamo tranquilli…
.
- il regime femm.ta colpisce tutti gli UU anche se non tutti allo stesso modo. Ma vale anche il contrario: non tutti allo stesso modo, ma tutti.
.
“Che ciascuno stia dalla sua parte” E’ la linea base indicata e perseguita dal Cesarone. Solo questa libera la psiche, ci fa uscire dal buio e rende il conflitto palese. Ci rende liberi immediatamente.

  (Quota)  (Replica)

Andrea 12:10 am - 15th ottobre:

Eppure io son convinto che la Sofia Torre, al pari di tante altre poveracce come lei, non farebbe mai certi discorsi (perlomeno in pubblico) a uomini non bianchi e non occidentali…
In quel caso avrebbe una paura fottuta di passare per razzista…

  (Quota)  (Replica)

DanieleV 9:38 am - 15th ottobre:

Andrea,

Forse perché, sotto sotto, razzista lo è (per altro, molte femministe americane della prima metà del XX secolo erano razziste conclamate). Un po’ come quegli antisemiti latenti che danno sempre e solo ragione a Israele quando si parla di Medio Oriente, a livelli talvolta caricaturali.

  (Quota)  (Replica)

Lascia un commento

* Richiesto
** Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico
Markup Controls

http://www.uominibeta.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_bye.gif 
http://www.uominibeta.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_good.gif 
http://www.uominibeta.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_negative.gif 
http://www.uominibeta.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_scratch.gif 
http://www.uominibeta.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_wacko.gif 
http://www.uominibeta.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_yahoo.gif 
http://www.uominibeta.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_cool.gif 
http://www.uominibeta.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_smile.gif 
http://www.uominibeta.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_whistle3.gif 
http://www.uominibeta.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_yes.gif 
http://www.uominibeta.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_cry.gif 
http://www.uominibeta.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_mail.gif 
http://www.uominibeta.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_sad.gif 
http://www.uominibeta.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_unsure.gif 
http://www.uominibeta.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_wink.gif 
 

Aggiungi un'immagine