preload
28 nov 2009  |  1.325 Commenti

Video: Femminismo; ideologia sessista

Di seguito  il secondo video che abbiamo realizzato.


1.325 Commenti

Mauro recher 6:28 pm - 27th marzo:

  (Quota)  (Replica)

Mauro recher 7:22 pm - 1st aprile:

  (Quota)  (Replica)

Renato 11:13 pm - 1st aprile:

Anche Fusaro è convinto che le donne guadagnino meno degli uomini… E dimentica di evidenziare che la quasi totalità dei morti sul lavoro sono uomini.

  (Quota)  (Replica)

Rino DV 9:47 am - 2nd aprile:

Impreparato: rimandato a settembre.
.
RDV

  (Quota)  (Replica)

Animus 10:46 am - 2nd aprile:

Rino DV: Impreparato: rimandato a settembre..RDV

________________________________
Già, è incredibile quanto poco ci capiscano sull’argomento…
E’ come se, di fronte al fenomeno femminile, avessero delle fette di salame sugli occhi, dei cetriolini nelle orecchie (e perché no, una scopa nel sedere, alla Lino Banfi), e con questi presupposti, iniziano a spiegarci che cos’è il femminismo, dov’è che ha ragione, dov’è che sbaglia, etc etc.
Veramente disarmante….

  (Quota)  (Replica)

Fabrizio Marchi 11:24 am - 2nd aprile:

Rino DV,

Fusaro è stato ed è oggetto da tempo di numerose polemiche (che personalmente trovo fondate). Non mi riferisco alla sua improvvida e inopportuna decisione di partecipare ad un dibattito su Marx organizzato dai neofascisti di Casa Pound (decisione che si è rimangiato sostenendo che sarebbe stato minacciato…) che sarebbe l’aspetto tutto sommato meno rilevante, ma ai suoi comportamenti e al suo modo di essere e di porsi.
Fusaro è munito di un ego smisuratamente esagerato che entra necessariamente in rotta di collisione con le idee di cui sostiene di essere portatore. A mio parere (e soprattutto a parere di coloro che gli sono stati molto vicini e che lo conoscono benissimo) Fusaro è un “supernarcisista nichilista e nietzschiano” (così mi è stato definito da un paio di persone particolarmente vicine a Preve e a lui) “che si è ritrovato per le mani il grande lavoro di Costanzo Preve che lui ha sostanzialmente saccheggiato”. Ed è così. Chi legge Fusaro sa che la sua farina è la farina del sacco di Preve, con la differenza che lui è molto abile nel rielaborarla, nel renderla più innocua e a proporla come sua. Insomma, il ragazzo copia ma sa copiare molto bene perché è sicuramente un giovane brillante e preparato, questo nessuno glielo nega. Anzi, se fosse una persona diversa ne guadagnerebbe senz’altro perché i punti li ha, come si suol dire, solo che non lo è…
A mio parere ha fatto la stessa operazione anche con noi, perché lui ci consoce benissimo e conosce anche personalmente il sottoscritto anche perché gli sono stato formalmente presentato da comuni amici proprio in quanto fondatore di Uomini Beta.
Di recente ha realizzato, fra gli altri, questo video (produce una quantità incredibile di video interviste con cui inonda la rete, face book ecc.) http://youtu.be/PO3vg2Fijug
A mio parere è evidente che lui si è ben documentato prima di fare questa video intervista. Si capisce perfettamente (ci vuole un po’ di tempo, ovviamente…) qual è il suo modo di procedere (che è poi lo stesso che ha utilizzato con Preve e la sua filosofia). Lui prende, depura, disinnesca, rielabora o meglio trova quegli aspetti critici che possono giovargli al fine di costruire la sua identità di pensatore critico ma non pericoloso, e poi li ripropone. In questo modo lui appare ai tanti in buona fede come un pensatore critico e fuori dal coro e ai padroni del vapore manda un messaggio che fondamentalmente è questo:”Io sono uno che critica ma non sono pericoloso, ciò che realmente mi anima è entrare a far parte del club. Per questo mi servo dell’originalissimo pensiero previano e soprattutto della sua rilettura di Hegel e di Marx (queste sì, realmente “pericolose” e con le quali non si fa carriera universitaria…) per costruirmi una identità che peraltro non mi appartiene perché fondamentalmente sono animato da tutt’altre intenzioni. Insomma è un treno che ho preso e che può essere tutto sommato funzionale sia a me che a voi. In fondo uno che va in giro a dire che Marx non mangiava i bambini e che non va buttato del tutto nel cesso potrebbe far comodo a tutti da un certo punto di vista ”.
Naturalmente io mi auguro sempre di sbagliarmi però, devo doverosamente aggiungere, che queste mie impressioni, come dicevo prima, mi sono state viepiù confermate (con gli interessi) da parte di quelli che di più e meglio lo conoscono e che erano molto vicini sia a Preve che a lui.
Se leggete fra le righe anche ciò che dice in quel video, si capiscono bene due cose. La prima è che lui ci ha letto e secondo me anche con attenzione ma naturalmente si guarda bene dal citarci o dal citare i movimenti maschili, cosa secondo me doverosa in quell’ambito…
La seconda. Cosa fa lui in sostanza? Prende una parte della nostra analisi (e in quel caso dice cose condivisibilissime) e dice:”C’è un femminismo buono (quello storico ecc.) e un femminismo cattivo (quello figlio del capitalismo). In questo modo, operando cioè una cesura netta, lui assume certamente una posizione critica (meglio questo che niente, sia chiaro..) nei limiti però del rispettabile, quanto basta cioè per non farsi dare del maschilista sciovinista e per non essere cacciato a pedate dal San Raffaele. In questo modo aggiunge cioè un ulteriore tassello all’identità che si sta costruendo, quella cioè dell’intellettuale critico (di cui lui ha capito l’assenza nell’attuale panorama culturale…) facendo attenzione però a non esserlo per davvero. Nella fattispecie lui critica l’attuale femminismo ma rivendica in toto la narrazione femminista senza metterla minimamente in discussione. La sua teoria (del tutto innocua) è in soldoni quella (anche abbastanza scontata) del tradimento, non della critica strutturale a quella ideologia.
Si può obiettare che rispetto al deserto è già qualcosa, magari anche molto. Verissimo e sono d’accordo. Tuttavia dobbiamo stare attenti perché altrimenti si rischia di portare acqua ad un mulino a cui non può importare nulla di noi.
Aggiungo che questo gioco è stato scoperto un po’ da tutti, specie negli ultimi tempi. E aggiungo ancora che è un vero peccato perché, senza arrivare neanche alle ginocchia del suo maestro, è sicuramente un giovane colto e intelligente che potrebbe dare molto. Dovrebbe innanzitutto smetterla di presentarsi come un filosofo perché non lo è. Può essere definito un filosofo colui che inventa, che elabora una nuova teoria filosofica. Lui al momento non ha inventato nulla, è un bravissimo ripetitore (lo dico senza nessun retro pensiero dispregiativo perché è già molto essere capaci di riportare correttamente il pensiero degli altri e in particolare dei grandi, e lui ha avuto l’onore e la fortuna di essere stato cresciuto da un grande, e infatti i risultati sono brillanti…), nulla più e nulla meno.
Ciò detto, anche se può sembrare contraddittorio, non ho nessuna preclusione nei suoi confronti, anzi, resto personalmente apertissimo al confronto (a parte il fatto che a lui non gliene frega nulla…) però la buona volontà e la buona fede devono essere manifestate da ambo le parti…
P.S. aggiungo che una volta parlammo telefonicamente con Preve di Fusaro, ma in questa sede ovviamente sarebbe improprio e inopportuno entrare nel merito di una conversazione privata con una persona che purtroppo non è più fra noi.

  (Quota)  (Replica)

Rino DV 12:08 pm - 2nd aprile:

E’ il quadro che anch’io mi son fatto del soggetto,pur senza averlo mai conosciuto né contattato direttamente. Ho però frequentato il suo sito (filosofico.net) fin da quando lo aprì (ed era ancora studente). Ne ho seguito poi la progressiva “emersione” pubblica.
Due osservazioni: a suo tempo la qualifica di filosofo veniva assegna post mortem a chi avesse prodotto qualcosa di nuovo e significativo. Adesso se la autoassegnano i semplici insegnanti di storia della filosofia. Evabbeh…
Le verità della QM sono incompatibili con la carriera accademica. Anche solo citare i movimenti maschili la mette a repentaglio.
RDV

  (Quota)  (Replica)

Fabrizio Marchi 1:21 pm - 2nd aprile:

Rino DV,
Mi rendo conto che potrebbe sembrare presuntuoso, però mi sento di poter dire che se c’è qualcuno che qualcosa di nuovo e di originale l’ha detta, questo qualcuno siamo proprio noi. Perché nessuno ha indagato determinati aspetti così come nessuno ha fatto determinati collegamenti. E’ ovvio che per la gran parte delle persone si tratta dei deliri di gente che ha smarrito il senno, ma questo è un altro discorso…

  (Quota)  (Replica)

Pappagallus ripetens 3:39 pm - 2nd aprile:

Io al solito riassumo biecamente quello che altri dicono – e bene – in molte parole: le donne non sono mai state oppresse. Anche nel medioevo e anche nell`odierno Afghanistan il pedaggio da versare a Morte e Sofferenza lo pagano in maggior misura gli uomini, come sempre. Lorsignore magari portano i Burqa e non votano, ma stanno al riparo. E tessono dietro le quinte e influenzano i maschi, sempre cosi`stupidamente pronti ad ascoltarle.
Vera, pura, tragica e assolutamente occultata verita`. Lampante e straziante, eppur taciuta. http://www.uominibeta.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_whistle3.gifhttp://www.uominibeta.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_negative.gif

  (Quota)  (Replica)

Mauro recher 8:39 pm - 2nd aprile:

Infatti avevo solo messo il video di Fusaro ,senza nessun commento , sarà che io sono ottimista e vedo il bicchiere mezzo pieno però a me sembra un buon segnale .che ci sia ancora molto da lavorare e che abbia saltato parti davvero scomode (per esempio il cosiddetto femminicidio o le morti sul lavoro ) credo che sia stato voluto ,ma bisogna anche accontentarsi

  (Quota)  (Replica)

Rino DV 8:45 pm - 4th aprile:

Educatori? Allenatori?
Pedofili presunti:
http://www.corriere.it/scuola/14_aprile_04/da-lunedi-scatta-certificato-antipedofilia-prof-bidelli-1f1be170-bc18-11e3-a4c0-ded3705759de.shtml
.
Dico che anche questo è un portato orribile dell’ideologia orrenda che stiamo combattendo.
Obiezione: “Non vedo quale legame ci sia tra questa legge e il femminismo!”
Bravo. Non si vide mai quale legame ci fosse e ci sia tra la caduta di una mela e la revolutio orbium coelestium.
Poi venne Newton.
Si parva licet.
RDV

  (Quota)  (Replica)

Rino DV 9:15 pm - 7th aprile:

Non tutti nel Momas sono tenuti a sapere chi sia Vandana Shiva.
Ma saperlo può giovare.
E’ una con le idee chiare e distinte: sa distinguere al volo il bene dal male.

http://www.lastampa.it/2014/04/07/blogs/madre-terra/ecofemminismo-da-anni-in-difesa-della-terra-e-delle-donne-ZTko59FW333Q0odC8GeVkI/pagina.html

RDV

  (Quota)  (Replica)

armando 9:51 pm - 7th aprile:

Rino DV,

E naturalmente viene assunta come collaboratrice da La Stampa, i cui proprietari sono da sempre dediti alla coltivazione di automobili locali che rivendono in loco (perchè all’estero non le comprano). Insomma, dal produttore al consumatore. Veri ecologisti doc, ed anche autentici animalisti,…… zebre, agnelli…….
Il cerchio si chiude. Viva il femminpatriarcalismo, oppure il capitalfemminecologismo.
La vicenda ricorda quei fieri antiberlusconiani che fra una dichiarazione d’odio e un auspicio di galera per il cavaliere, intanto pubblicano (e lucrano) con le sue case editrici o le sue Tv.
E’ il business, bellezza! e non sia mai che una ecofemminista ne sia esclusa. Sarebbe sessismo.
armando

  (Quota)  (Replica)

RitaRi 8:15 am - 8th aprile:

Credo che la si conosca Vandana Shiva, insieme ai Moso, è l’altro mito di Marina Terragni. Chiunque, anche solo occasionalmente, abbia visitato quel blog conosce i Moso e Vandana Shiva.
E l’odio per gli uomini.
Altre occasioni di conoscenza del mondo non ne ho mai viste http://www.uominibeta.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_scratch.gif

  (Quota)  (Replica)

cesare 10:04 am - 8th aprile:

Il mito più incredibile è quello della madre Terra come utero accogliente, nutriente e pacifico per cui Terra e Donna sono sostanzialmente identiche nella loro funzione di accogliere la vita.
Quanto alla “madre Donna” un giorno mi spiegheranno come si può sostenere, senza mentire sapendo di mentire, che il genere femminile è un genere accogliente avendo esso spazzato via dal proprio ventre sei milioni di figli nel giro di qualche decennio.
Quanto alla madre Terra evidentemente la si guarda con gli occhi delle socie della Coop e la si identifica col carrello pieno.
Dicesi madre Terra. La madre Terra? ma se non ci fossero stati tutti quei maschi “Kattivi” con le loro “brutte” pensate, chi dava da mangiare non dico a sette miliardi di persone ma a qualche milione di persone nei millenni precedenti?
La madre Terra? e le carestie? le pestilenze? i terremoti? le eruzioni vulcaniche? i maremoti? e le bestie feroci di cui la specie è stata preda per millenni?
La madre Terra? ma se stiamo in piedi sulle placche tettoniche come birilli di una sala daBowling! e in attesa da un giorno all’altro del meteorite che sfasci tutto. Basta guardare un qualunque programma sulle ere geologiche per assistere alla periodica scomparsa di tutte le specie viventi.
La realtà sotto gli occhi di chiunque voglia vedere e riflettere è che senza il maschile e il paterno che dispiegando la virtus, ovvero il valore maschile, le metteva le briglie questa Terra feroce e inospitale, avrebbe spazzato via la specie umana come ha fatto da sempre per centinaia di migliaia di altre specie viventi.

  (Quota)  (Replica)

Rino DV 11:43 am - 8th aprile:

>>>

RitaRi:
Credo che la si conosca Vandana Shiva, insieme ai Moso, è l’altro mito di Marina Terragni. Chiunque, anche solo occasionalmente, abbia visitato quel blog conosce i Moso e Vandana Shiva.
E l’odio per gli uomini.
Altre occasioni di conoscenza del mondo non ne ho mai viste http://www.uominibeta.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_scratch.gif

>>>
Beccato… *blush*
E’ che non avevo visitato il sito Terragni.
Così ora conosco anche i Moso.

RDV

  (Quota)  (Replica)

Ethans 2:23 pm - 8th aprile:

È veramente avanti sta Shiva… talmente avanti che manco la vediamo. Cartesio, Newton, Bacon tutti uomini notoriamente misogini, la storia infatti è lì a confermare questa sua stupefacente rivelazione. D’altronde Lei è interconnessa a sistemi di conoscenza basati sulle relazioni… mica come noi robottini meccanici che non vediamo oltre la punta della nostra appendice piu bassa e nascosta e per tale motivo non riusciamo a cogliere le sue profonde e mirabolanti intuizioni. Lei è ovviamente auto-organizzata, ovviamente interattiva, ovviamente dinamica e il suo genoma è ovviamente fluido. Ci mancherebbe.

  (Quota)  (Replica)

giovanni carducci 5:39 pm - 8th aprile:

cesare:
Il mito più incredibile è quello della madre Terra come utero accogliente, nutriente e pacifico per cui Terra e Donna sono sostanzialmente identiche nella loro funzione di accogliere la vita.
Quanto alla “madre Donna” un giorno mi spiegheranno come si può sostenere, senza mentire sapendo di mentire, che il genere femminile è un genere accogliente avendo esso spazzato via dal proprio ventre sei milioni di figli nel giro di qualche decennio.
Quanto alla madre Terra evidentemente la si guarda con gli occhi delle socie della Coop e la si identifica col carrello pieno.
Dicesi madre Terra. La madre Terra? ma se non ci fossero stati tutti quei maschi “Kattivi” con le loro “brutte” pensate, chi dava da mangiare non dico a sette miliardi di persone ma a qualche milione di persone nei millenni precedenti?
La madre Terra? e le carestie? le pestilenze? i terremoti? le eruzioni vulcaniche? i maremoti? e le bestie feroci di cui la specie è stata preda per millenni?
La madre Terra? ma se stiamo in piedi sulle placche tettoniche come birilli di una sala daBowling! e in attesa da un giorno all’altro del meteorite che sfasci tutto. Basta guardare un qualunque programma sulle ere geologiche per assistere alla periodica scomparsa di tutte le specie viventi.
La realtà sotto gli occhi di chiunque voglia vedere e riflettere è che senza il maschile e il paterno che dispiegando la virtus, ovvero il valore maschile, le metteva le brigliequesta Terra feroce e inospitale, avrebbe spazzato via la specie umana come ha fatto da sempre per centinaia di migliaia di altre specie viventi.

http://www.uominibeta.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_good.gif

  (Quota)  (Replica)

Fabrizio Marchi 8:12 am - 11th aprile:

  (Quota)  (Replica)

Rino DV 4:00 pm - 11th aprile:

Femmina: in carne (per lui) ed ossa (per lei).
C’è anche un commento intelligente, da parte di uno che ha collegato le cose.
.
http://www.corriere.it/foto-gallery/cronache/14_aprile_10/bellezza-femminile-maschile-vista-lei-lui-9b50a3ba-c0d8-11e3-95f0-42ace2f7a60f.shtml
.
RDV

  (Quota)  (Replica)

Rino DV 2:52 pm - 12th aprile:

Figli rapiti: dai padri? Si capisce.
Nessun cenno alle madri, né alla speculazione di massa delle DD dell’est a danno dei sognatori (e bisognosi di sesso) maschi italiani.
.
http://www.repubblica.it/solidarieta/diritti-umani/2014/04/11/news/sottrazione_di_minori-83330872/?ref=HREC1-31
.
RDV

  (Quota)  (Replica)

Renato 10:27 pm - 12th aprile:

Penso che Obama sia il presidente più smidollato, falso e pagliaccio che gli USA abbiano mai avuto.
http://27esimaora.corriere.it/articolo/limpegno-di-obama-per-le-donneparita-di-salario-con-gli-uomini/
In confronto Putin è un gigante assoluto.

  (Quota)  (Replica)

Renato 10:32 pm - 12th aprile:

Rino DV:
Figli rapiti: dai padri? Si capisce.
Nessun cenno alle madri, né alla speculazione di massa delle DD dell’est a danno dei sognatori (e bisognosi di sesso) maschi italiani.
.
http://www.repubblica.it/solidarieta/diritti-umani/2014/04/11/news/sottrazione_di_minori-83330872/?ref=HREC1-31
.
RDV

>
Le donne dell’est sono anche peggio delle italiane, che già di per sé sono una schifezza.
Fredde, calcolatrici, opportuniste ai massimi livelli e spesso ignoranti come capre. Capiscono benissimo solo l’argomento “soldi”: lì sono un po’ tutte laureate con 110 e lode…

  (Quota)  (Replica)

Fabrizio Marchi 11:00 am - 13th aprile:

Renato,

Bè, Ronald Reagan e Bush Junior non scherzavano in quanto a cialtroneria…anzi, direi che erano pure peggio…, un attorucolo di quart’ordine prestato alla politica, mediocre sotto ogni punto di vista, e un mezzo bacchettone ubriacone smidollato. Due pupazzi creati ad arte e telecomandati dai “think tank” politico-mediatici americani come le macchinine giocattolo per i bambini…
Comunque negli USA c’è un sostanziale gioco delle parti; teocon conservatori si alternano con i “teocon progressisti” alla guida del paese. Se c’è un contesto dove la nostra analisi sulla dicotomia “destra/sinistra” (attribuendo ai due termini un significato strettamente storico politico) è rappresentata al meglio, questo è proprio quello americano.
I due schieramenti si dividono sulle questioni “culturali”, conservatore l’uno e politicamente corretto l’altro. I due volti dell’America. Ma sono sempre uniti, d’amore e d’accordo quando si tratta di andare a bombardare e a imporre la “pax americana” in giro per il mondo.
Anche in questo caso si dividono dal punto di vista ideologico. La guerra imperialista è sempre la stessa e ha sempre le stesse finalità solo che per i primi (i conservatori) è una sorta di missione salvifica nel nome di Dio che avrebbe investito l’America del ruolo di portatrice di civiltà nel mondo, mentre per i secondi (i politicamente corretti e progressisti) è la missione “laica” portatrice di libertà e diritti umani.

  (Quota)  (Replica)

Lascia un commento

* Richiesto
** Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico
Markup Controls

http://www.uominibeta.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_bye.gif 
http://www.uominibeta.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_good.gif 
http://www.uominibeta.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_negative.gif 
http://www.uominibeta.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_scratch.gif 
http://www.uominibeta.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_wacko.gif 
http://www.uominibeta.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_yahoo.gif 
http://www.uominibeta.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_cool.gif 
http://www.uominibeta.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_smile.gif 
http://www.uominibeta.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_whistle3.gif 
http://www.uominibeta.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_yes.gif 
http://www.uominibeta.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_cry.gif 
http://www.uominibeta.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_mail.gif 
http://www.uominibeta.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_sad.gif 
http://www.uominibeta.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_unsure.gif 
http://www.uominibeta.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_wink.gif 
 

Aggiungi un'immagine