preload
22 giu 2016  |  108 Commenti

Costruire la Himstory

1) Con riferimento alla convinzione che la violenza sia tutta e solo maschile (non relativamente all’auspicio della scomparsa degli UU)  la Martani condivide l’opinione di un gran numero di DD  “Il maschio è come un batterio: deve essere eliminato”  (ad es. è la stessa – da me appositamente testata  – della stragrande maggioranza delle mie studentesse che non hanno, sotto alcun aspetto, nulla di speciale rispetto alle loro coetanee di tutta Italia).

2) Tale opinione è fondata su dati oggettivi (ma vediamo subito in che senso). La violenza e la sopraffazione sono quasi totalmente maschili: 97-98-99%. Ciò deriva dal fatto che  violenza e la sopraffazione sono definiti secondo la polarità maschile (visibile, rilevabile, compromettente, quantificabile/numerabile etc.) e non quella femminile. Se costringo una persona che vuole andare a sud a salire invece su un treno che va a nord puntandogli una pistola alla tempia, questa azione viene definita/percepita/punita come violenza.  Se invece manipolo e inverto le indicazioni del tabellone delle partenze, tale azione non viene né definita, né percepita, né punita come violenza. Eppure ottengo il medesimo risultato. Induco (=costringo) la mia vittima a fare ciò che voglio io. Se poi quella mia manipolazione viene scoperta, non viene comunque qualificata come violenta, né dal codice penale né nella valutazione morale sociale. Avrà un altro nome, una diversa qualificazione penale/civile e una diversa valutazione collettiva. Nessuno mi attribuirà la qualifica di violento.

Di questa diversità si possono dare infiniti esempi. Eccone un altro.

Se un malvivente di strada mi punta un coltello alla pancia per rapinarmi 100 Eu. questa sua azione (visibile, rilevabile, quantificabile/numerabile etc.) è definita/percepita/punita come violenza. Se invece come membro del CdA di Banca Popolare di Vicenza rubo miliardi a 100.000 cittadini, non verrò né percepito né punito come  violento e la mia azione (pur violentissima) non entrerà nel computo delle violenze. (Tutti i crimini dei Colletti Bianchi godono di questa “esenzione”. Infatti anche nei rari casi in cui vengono puniti non qualificano comunque mai l’autore come “violento” né per il codice penale né nella valutazione collettiva, e tantomeno entrano nella statistiche sulla violenza). La violenza delle Camicette Rosa è dello stesso tipo di quella dei Colletti Bianchi: una violenza che non è mai stata percepita, definita, qualificata, punita come tale. Non ha quel nome, non ha il nome che dovrebbe avere. E quindi “non é violenza”.

3) La sproporzione tra le violenze maschili e quelle femminili (e perciò la presunta innocenza femminile) ha qui uno dei suoi fondamenti. La sola violenza femminile rilevata, valutata e condannata (quando lo è…) come tale è quella esercitata nella polarità maschile: (visibile, rilevabile, compromettente, quantificabile/numerabile etc.). Dunque del tutto minimale, marginalissima.  (Mi fermo qui perché sui caratteri della violenza femminile ho già indicato in Questa metà della terra gli elementi che mi paiono essenziali).

4) I dati statistici sulla violenza sono oggettivi? Certo. Lo sono in questo senso: se il mio odore è definito puzza e il tuo viene qualificato come profumo, il risultato oggettivo sarà questo: io puzzo e tu profumi. Inequivocabile, oggettivo. L’oggettività dei dati dipende dalla definizione dei fatti. Ciò che non rientra nella valutazione sociale della violenza …non entra nelle statistiche sulla violenza. I Colletti Bianchi non sono violenti. Le Camicette Rosa neppure. Per averne conferma, chiediamolo ai padri separati… (a nessuno dei quali è mai stata puntata una pistola alla tempia…).

5) Violenza delegata: come gli UU hanno delegato alle  DD  tutta la riproduzione (gravidanza, parto, allattamento) cosi le DD hanno delegato agli UU tutta la violenza visibile/compromettente etc.. Anticipo questo tema, ma non mi ci soffermo.

6) Verità parziale = menzogna capitale. Come è vero che tutta la violenza (come sopra definita) è maschile così è vero che tutto ciò che esiste è creazione maschile. Tutto ciò che le DD hanno avuto e hanno è creazione degli UU.

Alla Martani hanno fatto osservare che tutto sommato ha bisogno degli UU per una ragione che gli UU (ingenui) ritengono importante ma che invece, come proclamato orgogliosamente dalla stessa, è per le DD secondaria o del tutto irrilevante: il sesso. Ciò dipende dall’assoluta incapacità maschile di vedere il ruolo svolto dagli UU in tutta la storia umana: la conquista/creazione di tutto ciò che esiste di cui ciascuno di noi – DD per prime – è circondato, dalla testa ai piedi. In senso letterale: dallo shampoo alla pelle conciata della suola delle scarpe fino a tutta l’infinita panoplia dell’esistente. Dalle piramidi al cavatappi.

Della storia umana la Martani, al pari dei suoi sprovvedutissimi intervistatori, ha visto i 3 miliardi di massacrati. I 97 miliardi di salvati non li vede nessuno. Si vede il comma 1 (punizione dell’adultera) non si vede, non si conosce/riconosce l’esistenza del comma 3 (la stessa punizione per il suo amante). Si vede il male, solo il male. Il bene non esiste. Si vedono le verità utili alla guerra antimale. Quelle “dannose” non esistono.

Ma come accusare le misandriche se gli stessi UU non riconoscono la propria storia?  Cosa posso rimproverare alle mie studentesse se gli UU per primi sono incapaci di raccontare la propria epopea?

La storia delle DD è stata scritta, quella degli UU stiamo incominciando a scriverla noi.

Alla History le FF hanno contrapposto la Herstory. Ma la History non è la storia degli UU, è la storia universale. Alla Herstory (storia della relazione di F con M) va contrapposta la Himstory. Questa sarà la storia della relazione di M con F raccontata dagli U.  La sua costruzione non è più agli inizi. L’edificio avrà forme stupefacenti e dimensioni impressionanti. Noi stessi ne resteremo sbalorditi.

Alla conquista della Himstory: allons enfants!


108 Commenti

Rino DV 11:06 am - 9th agosto:

Mi sembra che funzioni.
La disponibilità in download del testo di Farrell è una grandissima cosa.
Ringrazio pure io l’anonimo attivista e frequentatore del forum QM per il lavoro svolto. Eccellente.
Il formato cartaceo è esaurito da tempo e la casa editrice, da me contattata molti anni fa per acquistare i diritti e poi procedere ad una nuova ristampa, non rispose mai ai miei contatti. Purtroppo.
Ora questi fatto risolve il problema.
.
Il testo di Farrell è e resta uno dei caposaldi della riflessione sulla QM, anche se non l’unico. Mi permetto di aggiungere che da allora ne abbiamo fatta di strada, specialmente noi italiani sia sul piano dell’analisi minuta che soprattutto su quello della psicologia sociale e della filosofia.
.
Riscontri numerici indicano che il Momas italiano è il più attivo del mondo dopo quello anglosassone.
Ci aggiungo la mia personale opinione che il nostro livello di elaborazione è il più acuto e profondo del pianeta.
.
E non è finita qui, credetemi.
.http://www.uominibeta.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_mail.gif
.
RDV

.

  (Quota)  (Replica)

LorenzoR 6:09 pm - 9th agosto:

Assolutamente vero, ma il merito è in gran parte tuo, caro Rino

  (Quota)  (Replica)

mauro recher 6:55 pm - 27th settembre:

Sul tg5 “le donne hanno una marcia in più” e raccontano di una storia di una ragazza che,su internet, trova l’uomo che ha truffato il suo ragazzo (più o meno) e finisce “Per fortuna che usiamo 1/4 di cervello(in merito alle dichiarazione dell’ esponente dell’ Arabia saudita) se no per voi uomini è finita” .. Non ho mai sentito un servizio più misandrico di questo

  (Quota)  (Replica)

Renzoni 12:26 pm - 1st ottobre:

Disgustoso caro Mauro,disgustoso servizio!
Anche se i Tg Mediaset non mi piace definirli Tg,ma trasmissione di gossip.

  (Quota)  (Replica)

Rino DV 9:06 pm - 23rd novembre:

Un bacio non apprezzato è una molestia grave?
Penso di si. Può valere 28.000 Eu?
Può darsi.
.
E’ il simmetrico che manca.
Mi si indichi un’offesa femminile agli UU che valga altrettanto. O anche molto meno.
.
Mi si indichi un’offesa femminile agli UU che valga 1 Eu.
.
Mi si indichi un’offesa femminile agli UU contro la quale si possa quantomeno pensare di agire in giudizio.
.
La lista dei mali subiti dalle FF è lunghissima.
Quella degli UU è vuota.
.
Sta a noi riempirla. E’ la Himstory.
Millioni di pagine bianche.
Le migliaia che abbiamo scritto sin qui ne rappresentano solamente la prefazione.

  (Quota)  (Replica)

Renzoni 2:39 pm - 25th novembre:

Come se le angherie e i casi di soverchieria li subissero solo persone di sesso femminile.
Dove li mettiamo i giovani maschi bullizzati per anni?
Quelli non contano.Non appartengono al popolo eletto!

  (Quota)  (Replica)

Lascia un commento

* Richiesto
** Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico
Markup Controls

http://www.uominibeta.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_bye.gif 
http://www.uominibeta.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_good.gif 
http://www.uominibeta.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_negative.gif 
http://www.uominibeta.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_scratch.gif 
http://www.uominibeta.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_wacko.gif 
http://www.uominibeta.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_yahoo.gif 
http://www.uominibeta.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_cool.gif 
http://www.uominibeta.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_smile.gif 
http://www.uominibeta.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_whistle3.gif 
http://www.uominibeta.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_yes.gif 
http://www.uominibeta.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_cry.gif 
http://www.uominibeta.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_mail.gif 
http://www.uominibeta.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_sad.gif 
http://www.uominibeta.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_unsure.gif 
http://www.uominibeta.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_wink.gif 
 

Aggiungi un'immagine