preload
29 set 2013  |  12 Commenti

Il falso “buonismo” della Boldrini e della Kyenge

Gli atteggiamenti falso buonisti della Boldrini e della Kyenge stanno ottenendo l’effetto contrario di quello che (solo formalmente) vorrebbero ottenere. Ogni loro esternazione in favore degli immigrati non fa che aumentare il rancore e la rabbia nei loro confronti da parte di tanta gente che oggi vive una condizione di difficoltà e sofferenza.

In altre parole, il modo di fare e di porsi di queste due signore (e di quella pseudo “sinistra” radical chic, che rappresentano e che le ha collocate in quei posti) non fa che alimentare quella guerra fra poveri che da sempre le classi dominanti fomentano (coadiuvate  e supportate in questa operazione dalle destre più ottuse e retrive) per dividere le classi dominate e per poterle meglio soggiogare. E’ una storia antichissima che si potrebbe riassumere nel noto detto:”Divide et impera”.

In molti ci cascano, purtroppo. Una volta questa contraddizione era fra occupati e disoccupati, il famoso esercito industriale di riserva che veniva utilizzato come strumento di ricatto nei confronti dei primi. Della serie:”Stai buono, non ti agitare troppo, anzi, non ti agitare per niente, altrimenti ti buttiamo in mezzo alla strada e ce ne sono altri cento disposti a prendere il tuo posto, per un salario addirittura minore e con peggiori condizioni di lavoro”. 

Oggi e ancor più nel prossimo futuro la contraddizione non sarà più fra occupati stabilmente e disoccupati per la semplice ragione che  saremo e in gran parte già siamo ridotti ad una massa di manodopera “stabilmente precaria”. La contraddizione costruita ad arte sarà (ed in parte già è) fra precari italiani da una parte e immigrati dall’altra.

Il povero italiano, politicamente disarmato, inconsapevole, privo di una coscienza di classe e in generale di adeguati strumenti cognitivi e culturali, viene spinto a pensare che il suo nemico, il suo “competitor”, sia l’immigrato che “gli toglie il lavoro”, “a cui danno la casa e l’assistenza sanitaria con una corsia preferenziale” rispetto a lui. Insomma, viene spinto addirittura a pensare che l’immigrato sia una sorta di privilegiato rispetto a lui.   

Balle, naturalmente (voglio proprio vedere chi è che cambierebbe la sua condizione con quella di un immigrato medio…), che vengono alimentate ad arte da quello stesso sistema (capitalistico) che crea le condizioni per le quali milioni e milioni di persone dal terzo e dal quarto mondo, spinte da condizioni di vita che per noi (e anche per loro) sarebbero intollerabili, sbarcano sulle nostre coste in cerca di un’esistenza più dignitosa.

Come dicevo prima, le e i rappresentanti istituzionali di quella pseudo “sinistra”  “politicamente corretta” di cui sopra, con le loro esternazioni non fanno altro che aumentare ancor di più il solco fra italiani ed extracomunitari. Un solco fatto di ignoranza, rancore alimentato ad arte, diffidenza verso l’altro, lo straniero, il diverso, paura che venga a toglierci chissà cosa.

Ma perché sortiscono questo effetto? Perché non sono credibili. Perché paradossalmente (o forse no) molta gente che pure è politicamente e culturalmente sprovveduta e che per questa ragione ha in antipatia gli immigrati, percepisce che questa “sinistra” che da una parte è agli ordini della BCE e del grande capitale finanziario che sta strozzando i popoli, e dall’altra straparla ipocritamente di diritti per i gay, di immigrati e di “femminicidio”, è finta. Semplicemente finta.

La sua funzione è quella di depistare l’attenzione del popolo (vedi questione “femminicidio”, inventata ad hoc) e ingenerare “falsa coscienza” (so già che alcuni miei amici ironizzeranno su questo concetto che in effetti ritengo di fondamentale importanza…) nelle masse, parte delle quali sono ovviamente portate a pensare che il sistema che le strozza e le precarizza sia di “sinistra”. Il che è ovviamente ridicolo. Ma la funzione di queste signore/i è proprio questa.

Da un certo punto di vista (so che l’affermazione può apparire forte ma il delitto più grande per un uomo di Sinistra senza virgolette è alterare la realtà e appunto costruire falsa coscienza), per lo meno in questa fase storica,  questa gente è più pericolosa dei fascisti di Forza Nuova o di altri gruppi di estrema destra che vengono sguinzagliati alla bisogna come si fa con i cani alla catena (come ad esempio sta avvenendo ora in Grecia e come è sempre avvenuto nella storia in tutto il mondo). La ragione è ovvia. I fascisti sappiamo bene chi sono, né loro fanno mostra di essere altro rispetto a quello che realmente sono (una gran brutta cosa…).

E quindi, prima ci liberiamo di questo equivoco, cioè da questa falsa “sinistra” di palazzo e di salotto, e meglio è per tutti, o meglio, per quasi tutti. I padroni del vapore non la vogliono di certo una Sinistra autentica che faccia gli interessi della classi popolari.

Gli sta benissimo questa… .

 


12 Commenti

Mauro Recher 7:49 am - 29th settembre:

Su questo ho scritto questo post su facebook ,proprio qualche minuto fa in risposta a questo articoletto ,fatta dalla solita universitaria che crede di avere la verità in tasca ….http://paroleinvolo.blogspot.it/2013/09/alzare-la-testa-alla-violenza.html
No ,figurarsi ,se voglio imporre ruoli ognuno fa quello che crede ,per esempio anche il sottoscritto ha lavorato pulendo i cessi e non l’ho trovato umiliante ,perchè era una lavoro onesto …il problema invece ,con questi articoli , con questo pensiero dominante che e l’uomo ad essere violento ,sempre ovunque e comunque …mentre la lista,fornita da mio fratello (non è un troll lo giuro) dimostra che ,anche le donne ,in quanto a violenza, non stanno di certo a guardare , questo non è per dire sono peggiori gli uomini o sono peggiori le donne , invece dimostra che ,il sesso di appartenenza non ci fa diventare ne buoni e ne cattivi ..invece si fanno leggi anti costituzionali a dire che io uomo ,in quanto portatore di pene ,sono sicuramente più cattivo di una donna ,anche se non ho fatto nulla ..ho una certa età ormai e mi ricordo i primi extracomunitari che venivano da noi …erano accusati di qualsiasi cosa ,di portare malattie di essere assassini ,ladri ecc ecc , che ci fossero di criminali era fuori discussione ,ma la genete appena vedeva uno con la pelle nera , AVEVA PAURA ,vogliamo portare la stessa paura anche in ambito di uomini e donne ?

  (Quota)  (Replica)

Luigi Corvaglia 9:04 pm - 29th settembre:

Il falso buonismo della Bodrini?
No, quà siamo in pieno neo-fascismo, di “genere”, come piace dire sempre a nostra signora della Camera. All’intimidazione …
Leggetevi questo: Laura Boldrini Tapiro d’Oro di Striscia: Valerio Staffelli cacciato a forza
In particolare questo:
La risposta della Boldrini è stata: ”Assolutamente no : mi auguro che lei, a casa si comporti bene, meglio di quanto si sta comportando qui. Non c’è nulla di incoerente, stia tranquillo”.
…….
Sono io ad esagerare?
Se è così, qualcuno me lo dica.

  (Quota)  (Replica)

Daniele 10:25 pm - 29th settembre:

Luigi Corvaglia:
Il falso buonismo della Bodrini?
No, quà siamo in pieno neo-fascismo, di “genere”, come piace dire sempre a nostra signora della Camera. All’intimidazione …
Leggetevi questo: Laura Boldrini Tapiro d’Oro di Striscia: Valerio Staffelli cacciato a forza
In particolare questo:
La risposta della Boldrini è stata: ”Assolutamente no : mi auguro che lei, a casa si comporti bene, meglio di quanto si sta comportando qui. Non c’è nulla di incoerente, stia tranquillo”.
…….
Sono io ad esagerare?
Se è così, qualcuno me lo dica.

@@
C’è una sostanziale differenza fra i fascisti “originari” e queste mentecatte moderne: i primi facevano tutto da soli (fra uomini), mentre queste complessate hanno bisogno di uomini che gli parino il deretano.
>>>>>>>>>
L’inviato di Striscia la Notizia è stato condotto fuori dalla sala dalle forze dell’ordine, tra le urla dei tanti cittadini accorsi all’incontro che sembrano avere poco gradito il fuori programma.
>>>>>>>>>
Da sole, ossia tra femmine e senza uomini pronti a difenderle, farebbero la stessa fine di uomini disarmati nella giungla contro i giaguari o i leopardi…

  (Quota)  (Replica)

Daniele 10:48 pm - 29th settembre:

Per meglio rendere l’idea…
>>>>>
Da sole, ossia tra femmine e senza uomini pronti a difenderle, farebbero la stessa fine di uomini disarmati nella giungla contro i giaguari o i leopardi…
>>>>>

http://www.youtube.com/watch?v=c9lsIiNPRE4

  (Quota)  (Replica)

Luigi Corvaglia 6:18 am - 30th settembre:

Daniele,
Lo so. Infatti per me neo-fascisti (de)generi sono tutti quelli e quelle che condividono l’impostazione della Boldrini.

  (Quota)  (Replica)

Luigi Corvaglia 1:06 pm - 17th ottobre:

Mi piace la mia terra. Mi piace. Nonostante tutto.
Ed in piccolo mi piace perchè è capace di sfornare artisti di questo tipo.
Di seguito due video di Mino De Santis (nel secondo con Nandu Popu dei SSS).
………..

………..

………..

  (Quota)  (Replica)

Fabrizio Marchi 1:31 pm - 19th ottobre:

Luigi Corvaglia,

belli tutti e due!
http://www.uominibeta.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_good.gif

  (Quota)  (Replica)

romano 12:28 pm - 16th maggio:

A proposito di immigrazione, sempre più spesso mi capita di leggere commenti di persone che non si capacitano di una cosa: la quasi totalità dei clandestini è di sesso maschile. Commenti nei quali si unisce razzismo, sessismo e misandria. Ecco alcuni esempi:
“ai bambini e le donne no a chi abbandona famiglie e suo paese senza lottare per la loro libertà” https://twitter.com/italiano201415/status/598939330208497665
“dalla guerra scappano donne e bambini no uomini , uomini è ma parola grossa Vigliacchi è giusta” https://twitter.com/FabioCarlone/status/598578855062937600
“In effetti sono disertori e traditori vigliacchi e non profughi. Non si lascia donne e bambini a fare la guerra.” https://twitter.com/IMoresi/status/598018772688097280
“Tanti hanno combattuto e sono morti per la pace in europa. Perche loro fuggono? Ok donne e bambini ma gli uomini ????” https://twitter.com/AndreaValmori/status/590655029884903425
“Avete notato che buona parte di coloro che scappano dalle guerre sono uomini ? Ma la regola prima le donne e poi i bambini da loro non vale?” https://twitter.com/Rita_Pavone_/status/592719530985656321
L’ultimo commento è più che mai emblematico del totale ribaltamento della verità: non comprendono che i clandestini sono in maggioranza uomini proprio perché anche da loro vale la regola “prima donne e bambini”, anche da loro è l’uomo il sesso sacrificabile. È l’uomo, in quanto sesso sacrificabile, a dover affrontare un viaggio la cui destinazione, molto spesso, è l’aldilà e non Lampedusa. È l’uomo che, ammesso riesca a scampare alla morte, deve crepare di lavoro. Naturalmente, una buona parte dei soldi guadagnati vengono spediti alla famiglia (sono proprio dei vigliacchi).
In pratica, si scambia il sacrificio con la vigliaccheria.
Gli uomini che scappano dalla guerra (ammesso che questo sia il vero ed unico motivo) sono dei codardi, le donne no.
Abbiamo scoperto perché “le donne sono le principali vittime della guerra”: gli uomini scappano.
Se fanno la guerra sono cattivi, se scappano (e quindi non fanno la guerra) sono cattivi. Non c’è niente da fare: l’uomo è cattivo.
Gli uomini scappano dalla guerra per andare a morire affogati… ma che gente di merda. Non ho statistiche a portata di mano, ma sono abbastanza sicuro che le probabilità di morire in un paese martoriato dalla guerra (soprattutto se sei donna) sono comunque inferiori alle probabilità di morire annegati nel tentativo di raggiungere le nostre coste.
Ma noi viviamo in Italia, un paese misogino, talmente misogino che il sacrificio maschile è invisibile.

  (Quota)  (Replica)

Armando:-) 9:38 pm - 16th maggio:

Quei commenti sono puro vomito. Non ci sono altre parole per commentarli. Vorrei che uno di quelli che li hanno scritti me li venisse a ripetere in faccia.

  (Quota)  (Replica)

mauro recher 5:47 pm - 3rd settembre:

romano,

Su Salvini ho scritto di tutto e di più nel mio blog, Salvini e Boldrini non fanno solo rima ,ma sugli uomini la pensano alla stessa maniera, d’altronde esiste una parte politica anti femminista? Non esiste ne in Italia ne nel mondo intero ,anzi ..hai ragione che molti antifemministi reputano Salvini un loro idolo (non ne capisco il motivo in effetti) vero che ha strizzato l’occhio alla bigenitorialità e ai padri separati, ma solo quello , poi se va contro agli uomini (anche se extracomunitari) non ci metterà poi molto ad andare contro anche a quelli autoctoni , in fondo parlare bene delle donne porta sempre voti come parlare male degli uomini …

  (Quota)  (Replica)

Renzoni 3:09 pm - 13th maggio:

romano:
A proposito di immigrazione, sempre più spesso mi capita di leggere commenti di persone che non si capacitano di una cosa: la quasi totalità dei clandestini è di sesso maschile. Commenti nei quali si unisce razzismo, sessismo e misandria. Ecco alcuni esempi:
“ai bambini e le donne no a chi abbandona famiglie e suo paese senza lottare per la loro libertà” https://twitter.com/italiano201415/status/598939330208497665
“dalla guerra scappano donne e bambini no uomini ,uomini è ma parola grossa Vigliacchi è giusta” https://twitter.com/FabioCarlone/status/598578855062937600
“In effetti sono disertori e traditori vigliacchi e non profughi. Non si lascia donne e bambini a fare la guerra.” https://twitter.com/IMoresi/status/598018772688097280
“Tanti hanno combattuto e sono morti per la pace in europa. Perche loro fuggono? Ok donne e bambini ma gli uomini ????” https://twitter.com/AndreaValmori/status/590655029884903425
“Avete notato che buona parte di coloro che scappano dalle guerre sono uomini ? Ma la regola prima le donne e poi i bambini da loro non vale?” https://twitter.com/Rita_Pavone_/status/592719530985656321
L’ultimo commento èpiù che mai emblematico del totale ribaltamento della verità: non comprendono che i clandestinisono in maggioranza uomini proprio perchéanche da loro vale la regola “prima donne e bambini”, anche da loro è l’uomo il sesso sacrificabile. È l’uomo, in quanto sesso sacrificabile, a dover affrontare un viaggio la cui destinazione, molto spesso, è l’aldilà e non Lampedusa. È l’uomo che, ammesso riesca a scampare alla morte, deve crepare di lavoro. Naturalmente, una buona parte dei soldi guadagnati vengono spediti alla famiglia (sono proprio dei vigliacchi).
In pratica, si scambia il sacrificio con la vigliaccheria.
Gli uomini che scappano dalla guerra (ammesso che questo sia il vero ed unico motivo) sono dei codardi, le donne no.
Abbiamo scoperto perché “le donne sono le principali vittime della guerra”: gli uomini scappano.
Se fanno la guerra sono cattivi, se scappano (e quindi non fanno la guerra) sono cattivi. Non c’è niente da fare: l’uomo è cattivo.
Gli uomini scappano dalla guerra per andare a morire affogati… ma che gente di merda. Non ho statistiche a portata di mano, ma sono abbastanza sicuro che le probabilità di morire in un paese martoriato dalla guerra (soprattutto se sei donna) sono comunque inferiori alle probabilità di morire annegati nel tentativo di raggiungere le nostre coste.
Ma noi viviamo in Italia, un paese misogino, talmente misogino che il sacrificio maschile è invisibile.

Hanno ragione.
La dignità maschile in realtà si pone sempre un gradino sotto.http://www.uominibeta.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_wacko.gif

  (Quota)  (Replica)

Lascia un commento

* Richiesto
** Il tuo indirizzo email non verrà reso pubblico
Markup Controls

http://www.uominibeta.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_bye.gif 
http://www.uominibeta.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_good.gif 
http://www.uominibeta.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_negative.gif 
http://www.uominibeta.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_scratch.gif 
http://www.uominibeta.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_wacko.gif 
http://www.uominibeta.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_yahoo.gif 
http://www.uominibeta.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_cool.gif 
http://www.uominibeta.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_smile.gif 
http://www.uominibeta.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_whistle3.gif 
http://www.uominibeta.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_yes.gif 
http://www.uominibeta.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_cry.gif 
http://www.uominibeta.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_mail.gif 
http://www.uominibeta.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_sad.gif 
http://www.uominibeta.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_unsure.gif 
http://www.uominibeta.org/wp-content/plugins/wp-monalisa/icons/wpml_wink.gif 
 

Aggiungi un'immagine